29 marzo 2020

Nord-Est

Capodanno senza botti. Cortina dice no ai fuochi d'artificio

Divieto esteso a tutte le festività dell'anno

| commenti |

| commenti |

Capodanno senza botti. Cortina dice no ai fuochi d'artificio

CORTINA - Svolta animalista a Cortina: su tutto il territorio del Comune saranno proibiti a Capodanno l'accensione e i lanci di fuochi d'artificio, lo sparo di petardi, lo scoppio di mortaretti, razzi ed altri artifici pirotecnici. Lo stesso divieto riguarderà le ricorrenze e le festività durante tutto l'arco dell'anno.

I trasgressori saranno puniti con sanzioni fino a 500 euro. Lo prevede una specifica ordinanza della Polizia Locale che ha l'obiettivo di garantire la sicurezza e di prevenire pericoli e danni per persone e cose e, nello stesso tempo, "di tutelare il benessere degli animali".

Inoltre, rileva l'amministrazione municipale, in concomitanza col periodo delle festività natalizie, sia a Cortina che nelle zone esterne ai centri abitati, sono previsti significativi flussi turistici e, per questo, lo scoppio di petardi o di fuochi artificiali potrebbe dar luogo a pericolosi incendi, dato anche il momento di eccezionale siccità nei boschi e nei prati pascoli.

 

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×