28/11/2021rovesci di pioggia

29/11/2021sereno

30/11/2021poco nuvoloso

28 novembre 2021

Vittorio Veneto

"Cantiere Papadopoli" non demorde e punta sulla petizione

La villa non va venduta: questa è la ferrea convinzione del gruppo e dei cittadini che lo sostengono

| Ingrid Feltrin Jefwa |

immagine dell'autore

| Ingrid Feltrin Jefwa |

Villa Papadopoli a Vittorio Veneto

VITTORIO VENETO – L’incontro di giovedì scorso sul futuro di Villa Papadopoli a Vittorio Veneto è stato non solo l’occasione per parlare anche del parco dell’antica dimora e della biblioteca cittadina ma anche di sondare quanti siano dalla parte del "Cantiere Papadopoli". Vista l’ottima partecipazione all’evento ora i promotori dell’iniziativa volta a scongiurare la vendita della villa, contrastando così gli intenti della Municipalità, non hanno più dubbi sul fatto di poter contare sull’appoggio di un importante numero di cittadini. Ma ecco le considerazioni di Tiziano Santucci, portavoce del "Cantiere Papadopoli" sulla serata.

“Giovedì 15 luglio, "Cantiere Papadopoli" si è riunito sotto la loggia del museo della Battaglia per un incontro tra tutti cittadini che hanno a cuore il futuro del complesso Papadopoli. Nonostante il periodo estivo e le restrizioni legate alla pandemia, la partecipazione dei cittadini è stata nutrita, potendo contare sulla presenza di circa cento persone. Dopo una breve descrizione della storia e dello stato attuale di conservazione del complesso, si è dato spazio agli interventi dei presenti. Hanno dato il loro contributo consiglieri di quartiere, ex amministratori comunali, rappresentanti delle realtà artistiche locali e singoli cittadini sensibili al destino del sito in questione.

Tutti si sono dichiarati a favore del mantenimento della proprietà pubblica del Papadopoli, proponendo anche eventuali convenzioni pubblico-privato per la gestione del complesso, e prefigurando i futuri utilizzi dei vari edifici costituenti il compendio. Si è più volte ribadito il concetto che il problema principale non sia tanto il reperimento dei fondi necessari per la ristrutturazione e il recupero dei locali, quanto giungere alla definizione di una serie di attività e funzioni compatibili con le strutture edilizie del complesso, permettendone il completo riutilizzo. Ci siamo lasciati riproponendoci di iniziare a raccogliere sul sito Facebook di "Cantiere Papadopoli" una raccolta di firme per chiedere all'Amministrazione comunale di sospendere la vendita della villa, impegnandosi da subito nella ricerca di una realistica destinazione d’uso per villa, parco e biblioteca. Ci rivedremo a breve per una prosecuzione del discorso iniziato l'altra sera”.

Leggi anche:

Vittorio Veneto si mobilita per Villa Papadopoli

 



foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa
Direttrice responsabile

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×