04/12/2022pioggia

05/12/2022pioggia

06/12/2022nubi sparse

04 dicembre 2022

CANCRO: è possibile salvarsi?

Categoria: Scienze e tecnologie - Tags: cancro, chemio, Gerson, cannabis, Massimo Mazzucco, W. Reich

immagine dell'autore

Francesca Salvador | commenti | (38)

 

Cancro. E' possibile salvarsi?

 

Ci sono oggi al mondo più persone che vivono di cancro, di quante ne muoiano per il cancro.

 

Si può quindi immaginare quale tipo di interessi si vada a toccare, nel momento in cui si parli di una qualunque terapia alternativa che esca dal seminato, e possa fare a meno del classico percorso chirurgia-chemioterapia-radioterapia che tiene in piedi un'industria mondiale di dimensioni colossali.

 

E che nel frattempo conduce alla morte la quasi totalità dei suoi pazienti.

 

ci si trova sistematicamente di fronte ad un muro di gomma, che rifiuta qualunque terapia che non sia "scientificamente dimostrata", dimenticandosi che il compito della sperimentazione starebbe proprio a coloro che rifiutano questa terapia.

 

Basta infatti una piccola indagine per rendersi conto dello scarsissimo "entusiasmo" con cui venga accolta dall'establishment medico ogni nuova proposta di cura alternativa.

 

Invece di voler approfondire almeno quelle che sembrano più promettenti, ci si trova sistematicamente di fronte ad un muro di gomma, che rifiuta qualunque terapia che non sia "scientificamente dimostrata", dimenticandosi che il compito della sperimentazione starebbe proprio a coloro che rifiutano questa terapia.

(E quando la sperimentazione venga imposta a furor di popolo - come nel caso Di Bella - essa viene condotta in maniera talmente distorta da denunciare chiaramente l'intento di invalidarne ogni eventuale potenzialità, invece di rimarcarla).

 

Mentre vengono impunemente vendute medicine "a rischio di morte" (per loro stessa ammissione, da bugiardino), si trovano ovunque dozzine di avvisi "premurosi" contro la presunta "tossicità" di certe erbe, o altri prodotti curativi, che sono invece notoriamente innocui.

 

Di fronte a questo totale ribaltamento dei valori, solo l'individuo che decida di prendere nelle proprie mani la sua salute - anche con il sostegno del medico di famiglia, se disponibile - ha una possibilità reale di sopravvivere a situazioni che la medicina ufficiale condanna a morte senza nessuna speranza.

 

Ma solo dopo aver tratto il massimo profitto dalle sofferenze dello "sfortunato" paziente. 

Massimo Mazzucco

 

 

Docu-film:   CANCRO, LE CURE PROIBITE.  (versione integrale)

 

 

 

Extra documentario  W. Reich e l'energia orgonica

 

 

 

guarire il cancro con il metodo Max Gerson

 

 

Se solo avessimo saputo… Intervista a Charlotte Gerson: Dieta Vegetariana e Cura del Cancro

 

 

 

La medicina ufficiale è colpevole altresì di aver occultato per quasi cent’anni i benefici di una pianta straordinaria per la cura di molte malattie gravi, cancro compreso: la Cannabis

 

Docu-film:    LA VERA STORIA DELLA MARIJUANA

 

 

Per chi volesse VERAMENTE documentarsi du uno dei metodi più efficaci di curare il cancro, consiglio lo straordinario libro del dr. Nacci. Quasi 600 pagine dense d’informazioni preziose per la nostra salute.

 

qui potete scaricare il file gratuito dell'intero libro:

http://www.naturaolistica.it/files/1000_piante_cancro_nacci.pdf

 

 

E... last but not least..

 

Yoga della risata e terapie oncologiche

 

 

.... ancora sorrisi....

 

 

 

Buon fine settimana,

 

Francesca

☺ ☺ ☺

 

Disclaimer

Perchè si rende necessario questo disclaimer C’è un’abbondanza di siti web no-profit dedicati a soggetti medici di cui gli autori non sono medici. Sebbene spesso ricchi di informazioni di valore, pongono un disclaimer che dice che le loro informazioni non devono essere considerate consigli medici, e che il lettore dovrebbe consultare un medico. Tale disclaimer è appropriato per ragioni legali. Non è possibile curare nessuno al di fuori del sistema medico, anche se i risultati di tale sistema sono discutibili o peggio.. Questa non è una critica al singolo medico, ma al sistema medico. L’autore non è un medico e non possiede alcuna laurea nel settore medico scientifico. E’ autodidatta. Le sue conoscenze e le sue personali ricerche sono basate sul principio di causa ed effetto e non considerano nessuna asserzione di carattere dogmatico e che non sia verificabile per mezzo degli effettivi risultati. Tale conoscenza e ricerche possono anche non essere riconosciute da autorità medico scientifiche ufficiali. Qualora Francesca Salvador risponda a dei quesiti che gli vengono posti, di solito per email ma non solo, colui che riceve la risposta deve considerarla come espressione di personali opinioni. Tali scambi di domande e risposte non devono essere considerati come consigli medici o legali e non sono intesi a trattare, diagnosticare, prevenire o curare qualsiasi malattia. Quanto sopra vale anche per i collaboratori del blog e per gli utenti che inseriscono messaggi, a meno che non si qualifichino come competenti in materia sotto la loro diretta ed unica responsabilità. I contenuti di questo blog sono solo a scopo informativo e non intesi a trattare, diagnosticare, prevenire o curare qualsiasi malattia. Se credi di essere in una condizione che richiede le cure mediche, per favore rivolgiti ad uno specialista o terapista autorizzato. In questo sito sono espresse le idee dell’Autore e possono essere in contrasto con i corpi di conoscenza che vengono insegnati nelle università e quindi vanno considerate come opinioni. Non devono essere considerate come consiglio medico o legale. Qualunque utente applichi i dati pubblicati in questo blog, lo fa sotto la sua diretta ed unica responsabilità. Questi materiali sono pubblicati su questo blog con il solo scopo di permettere agli utenti di prenderne visione. Questo blog NON HA LEGAMI con ditte farmaceutiche, istituti di ricerca ed enti governativi ad essi collegati. Clausola di esclusione della responsabilità Il materiale contenuto nel presente blog è fornito a titolo semplicemente informativo. L’Autore non assume alcuna responsabilità per quanto riguarda tale materiale. In particolare: I documenti riprodotti online non hanno valore ufficiale. Le informazioni contenute nel presente blog non costituiscono pareri di tipo professionale , medico, clinico o giuridico. Sebbene l’Autore presti la massima attenzione all’aggiornamento ed all’esattezza delle informazioni diffuse nel blog, non può essere tuttavia fornita alcuna garanzia. Qualora dovessero essere segnalati degli errori, l’Autore cercherà di correggerli. Le informazioni contenute nel presente blog possono rinviare a siti esterni, sui quali CONTROCORRENTE non ha alcun controllo e per i quali CONTROCORRENTE non assume alcuna responsabilità.



Commenta questo articolo


Paura dell’influenza o della felicità?

di Daniele



Mi chiedo sempre, come mai sui media nazionali si abbia paura di dire la verità anche sulle cose più banali.

Qualcuno tempo fa disse “La verità vi renderà liberi” e siccome quando si è liberi si è anche felici vien da pensare che ci sia una vera e propria paura diffusa riguardo al pericolo che le persone possano imparare ad essere felici e in buona salute.

Queste considerazioni mi sono nate leggendo un articolo, che riporto sotto, comparso su la Stampa.it. l’articolo titola “Influenza? Passa sorridendo” il che è falso!!! Che sia politically scorrect usare il termine risata???

E me lo chiedo anche perchè poi in tutto l’articolo si parla di Yoga della Risata riportando ricerche di vari specialisti in vari settori che dimostrano i salutari benefici della risata.

http://www.lastampa.it/2014/01/27/scienza/benessere/influenza-passa-sorridendo-tRDWkX4kOwyZ91mkCDBoPK/pagina.html




FATEVI UN PO' DI RISATE!!!


http://www.youtube.com/watch?v=NwAy8lKGZo8#t=38

segnala commento inopportuno


13 ORSI IN UN CAMPO DI MARIJUANA


☺ ☺ ☺

http://www.youtube.com/watch?v=2ongZ8t3dyQ

☺ ☺ ☺

segnala commento inopportuno

☺ ☺ ☺

http://www.youtube.com/watch?v=2ongZ8t3dyQ

segnala commento inopportuno

leggete qui:
http://www.mednat.org/cancro/nutriterapia_cancro.htm

segnala commento inopportuno

La cura Di Bella, gabellata dal suo ideatore e dai suoi discepoli come una panacea nei confronti di qualsiasi tipo di tumore fu a suo tempo rigorosamente testata e non ha avuto alcuna validizione scientifica, risultando un semplice palliativo in alcuni tumori endocrini.
Per chi vuol un riferimento di maggior attualità in ambito "guru", cito il caso Stamina, di quel Vannoni laureato in Psicologia che si spacciava per gran ricercatore (Porsche munito...) e la cui vicenda, man mano che procedono accertamenti ed indagini sta sempre più staccandosi dalla Medicina e sprofondando nel Codice Penale.

Purtroppo nel mondo della sanità non finiranno mai di esistere personaggi più o meno "inqualificabili" che mirano solo a far soldi sulle sofferenze dei malati.

segnala commento inopportuno

E tra questi personaggi inqualificabili non mancano certo i laureati
http://www.oggitreviso.it/usava-studio-ospedale-visite-private-medico-indagato-80138

segnala commento inopportuno

a distanza di così tanti anni, mi sembra incredibile che ci sia ancora qualcuno che pensa che la cura Di Bella non funzioni
.
(nessuno ha letto le affermazioni della guardia di finanza che ha accertato che durante le sperimentazioni, ai pazienti hanno dato medicinali scaduti?)

segnala commento inopportuno


LETTERA APERTA AI DIRIGENTI AIFA – ROMA

Data: Mar 04/02/2014 22:49

Da: GIANLUCA OTTAVIANO
A: presidenza@aifa.mailcert.it, direzione.generale@aifa.mailcert.it, protocollo@aifa.mailcert.it, m.dimarcotullio@aifa.mailcert.it,c.tomino@aifa.mailcert.it
Cc: m.bruzzone@aifa.mailcert.it, a.gasparini@aifa.mailcert.it, c.manfra@aifa.mailcert.it, ar.marra@aifa.mailcert.it
Oggetto: metodo di bella

Gentili tutti,
vorrete perdonarmi se oso controdedurre a quanto da Loro pubblicato sulla pagina http://www.agenziafarmaco.gov.it/it/content/dal-metodo-di-bella-quello-stamina-la-chiarezza-prima-di-tutto.

Devo ammettere di continuare a rimanere deluso, contrariato, offeso, fuorviato, basito di fronte alle affermazioni che il sito ufficiale della Spettabile Agenzia continua a pubblicare… senza accertarsi della veridicità della sperimentazione sul protocollo Di Bella, quella del 98…

Hanno idea di cosa possa significare per una persona sentirsi dire “Lei ha un tumore diffuso, metastatizzato; forse possiamo provare a somministrare questo o quel protocollo chemioterapico…. La prognosi è di 3, 6, 12 mesi…”?

Riescono a percepire che il cancro fa paura comunque?

Intuiscono lo sconforto dell’ammalato, la paura, la solitudine, il dolore fisico, morale, il senso di vuoto, la mancanza di prospettive, la fine imminente che ciascuno prospetta a sè stesso inconsciamente?

Immaginano vagamente, almeno per sentito dire, le sofferenze che procurano le chemioterapie sugli ammalati?

Riuscirebbero a condividere questi sentimenti di sofferenza, paura e dubbio con qualcuno di questi nostri fratelli???

Da professionisti del settore, nonchè nello svolgimento di una funzione pubblica e di rilevanza pubblica, avrebbero dovuto chiedersi: “ma…… perchè così tanta gente sceglie il metodo Di Bella nonostante sia stato classificato come ufficialmente inefficace e tossico???.

Perchè così tanta gente si affida ad un metodo inutile e, per giunta, costosissimo, scegliendo di vivere, ripudiata l’ufficialità, senza ospedali, senza medici, senza il conforto di nessuno???”

Forse è la paura del dolore…, o forse è la paura delle sofferenze nascoste tra gli aghi delle chemioterapie…!
No, Signori, no!

Il motivo per cui tanti ammalati si affidano al dottore dell’unica speranza, e non l’ultima (mi consentano!!!), è che tutti costoro hanno capito cosa significa rispettare la fisiologia dell’organismo umano.

Avrebbero dovuto informarsi di più, capire che cosa sono il GH e la somatostatina; avrebbero dovuto fare una passeggiata virtuale su medline o su pubmed.gov, cercando “somatostatin in cancer”, “melatonin in cancer”, “octreotide in cancer”, “retinoids in cancer”…

Avrebbero dovuto leggere e comprendere che la medicina ufficiale riconosce uti singuli la valenza antitumorale di ciascun citato presidio, con migliaia e migliaia di pubblicazioni…

Avrebbero dovuto informarsi sui reali effetti terapeutici della chemioterapia…
Ed avrebbero dovuto chiedersi: questi pazienti, casi incurabili per la medicina ufficiale,….. perchè in cura con il Metodo Di Bella sono vivi e stanno benone???

Avrebbero dovuto chiedersi: se i presidi terapeutici Di Bella sono singolarmente universalmente riconosciuti come antitumorali, perchè somministrati insieme ufficialmente non funzionano???

Si son posti il quesito, inoltre, del perchè la sperimentazione sia miseramente fallita?

Sono a conoscenza del fatto che nella procedura tecnico-amministrativa volta alla verifica del MDB mancava un gruppo di controllo?

Sanno quali sono stati i criteri di verifica dell’efficacia della terapia?

Conoscono i criteri di arruolamento degli ammalati all’epoca della sperimentazione???

Hanno mai letto i verbali dei NAS che registravano gravi sofisticazioni dei singoli presidi terapeutici somministrati durante la sperimentazione???

E si son domandati, prima di titolare e scrivere, cosa prova un ammalato che col MDB guarisce quando sente un giudice italiano sentenziare CHE NON HA DIRITTO AD ESSERE ASSISTITO????

Rispondo io: si sente abbandonato nella malattia. E’ costretto ad interrompere la terapia che lo stava salvando….oppure è costretto a non iniziarla….

Si chiedono perchè tale vuoto di tutela???

Io credo che siano ancora in tempo…
ad evitare che tanti ammalati in cura continuino a sentirsi offesi e delusi da queste parole….

In tempo…
….per correggere il tiro e denunciare la verità, la necessità di una nuova sperimentazione… per il rispetto della dignità dell’ammalato, del diritto ad essere assistito e curato.
Liberamente!

Scrivo autonomamente, non avendo nè volendo avere alcun collegamento con la famiglia Di Bella e/o con eventuali associazioni e/o organismi di ammalati o sostenitori della metodica.

Scrivo in qualità di Avvocato e marito di una giovane donna che nel 2009 ha scoperto un tumore del seno e che, nonostante le cure ufficiali allo IEO, era in recidiva a maggio 2012 con ben 16 metastasi diffuse… e con prognosi di soli 3, forse 6 mesi…; che, in cura dal giugno 2012 col metodo Di BElla, è in remissione completa e stabile ormai da oltre 14 mesi… e non ha mai patito un solo effetto collaterale…; che ha condotto e conduce una vita normale, non si è mai assentata dal lavoro….ecc.
Che per star bene…. sostiene i costi della terapia…
Scrivo a nome di coloro, e sono migliaia, che ottengono gli stessi risultati pagando a caro prezzo il proprio diritto alla vita!!!!!!!

Riflettano tutti!

Tutta la documentazione del caso è a Loro completa disposizione.
Cordialmente

Avv. Gianluca Ottaviano

segnala commento inopportuno

Chiedo scusa, si parla di ogni tipo di medicine, dalle CHIMICHE della medicina ortodossa, che nel nostro corpo non hanno nessun riscontro. Si parla di medicine alternative che pratricamente anche queste impiegano medicine CHIMICHE, anche se ricavate da elementi naturali ma che neanche loro hanno alcun riscontro nel nostro corpo come spiego molto bene sulla pagina del nostro sito:
http://digilander.libero.it/genfraglo/VolontariWEB.com_files/lettura.htm
che dice:
A questo punto devo fermarvi per un'informazione che sono certo vi servirà moltissimo. Parlando della nostra salute non possiamo che parlare di prodotti che dovremmo ingerire per cercare di mantenercela il più a lungo possibile e con una qualità di vita al massimo possibile. Ora, sia per prevenire che per curare dobbiamo ingerire quei prodotti che possono essere:
NATURALI o CHIMICI [medicine(BREVETTI)]

I prodotti CHIMICI lo sappiamo benissimo che con il nostro corpo non hanno nulla a che fare, proprio perchè CHIMICI. Quindi è semplicissimo capire che se questi prodotti non hanno una base nel nostro corpo, che ci facciano bene, questo è ancora tutto da vedere.
Ora restano i prodotti NATURALI che però "DEVONO" essere divisi in due gruppi:
al primo gruppo di NATURALI appartengono le piante, le erbe e tutto ciò che di naturale esiste al mondo, ma che, come i prodotti CHIMICI niente hanno a che fare col nostro corpo.
al secondo gruppo di NATURALI invece appartengono quei prodotti che del nostro corpo fanno parte e che nel nostro corpo hanno un compito ben preciso da svolgere e che senza i quali si rischia di perdere la SALUTE od anche la vita.
Ora mi permetto di chiedere "ti faresti una tisana di CICUTA?", NO????? e perchè NO? è un prodotto cosidetto NATURALE!!! Penso di non dover andare oltre per farmi capire vero? mentre ecco cosa scrive Linus Pauling dell'ACIDO ASCORBICO che del NOSTRO CORPO ne è la base ma di cui l'ASTINENZA è malattia certa:
"pagina 107/340
Irwin Stone (1972) ha descritto l'ACIDO ACORBICO in relazione alle malattie batteriche nel modo seguente:
1) E' battericida o batteriostatico e uccide o previene la crescita di organismi patogeni.
2) Disintossica e rende innocui le tossine batteriche ed i veleni.
3) controlla e mantiene efficace la fagocitosi.
4) E' innocuo ed atossico, senza danno per il paziente, gli effetti sopramenzionati." A buon inteditor "poche parole" vero? http://digilander.libero.it/genfraglo/Immagini/originalelp.pdf
Questa parola NATURALI vale per tutti gli ALIMENTI di cui si parla su queste pagine e che personalmente assumo da anni, ma NON sicuramente per gli altri NATURALI che col nostro corpo NON hanno nulla a che fare come quelli CHIMICI.""
mentre non si parla di quegli "ALIMENTI ESSENZIALI" che stanno andando alla grande (lo dimostra il fatto che formano il liquido seminale di TUTTI i maschi animali del mondo dove Madre Natura fà nascere il 50% di DNA di competenza che con l'altro 50% dell'Ovulo femminile che insiame ne formano la continuazione della specie) con in maggior percentuale appunto di ACIDO ASCORBICO, il SELENIO, la vitamina E, la vitamina A, la vitamina D, il MAGNESIO, il POTASSIO, il CALCIO, il SODIO e tutti gli altri "ALIMENTI ESSENZIALI" che ne formano questo liquido. I quali dimostrano di essere importanti in qualsiasi corpo animale poichè gli animali che vivono liberi non vivono le stesse malattie dell'uomo in quanto chè se così fosse, nel tempo si sarebbero già TUTTI estinti, invece no. Non solo ma dato che sono 21 anni che personalmente li ingoio con costanza cominciando dal 1992 ed aggiungendo a mano amano gli altri ritenuti impoprtanti mi ritrovo all'età di 74 anni a breve con questa salute visibile a tutti e con le forze di quando avevo 35 anni. Ora sono certo che si possa giudicare imparzialmente la mia salute da questi video: A Rimini, la corsa sulla passerela
https://www.facebook.com/photo.php?v=10201526855559961&set=o.1415891408656788&type=3
La corsa il salita il 05 novembre 2013
https://www.facebook.com/photo.php?v=10201535287650758&set=o.1415891408656788&type=3
Il complesso palaghiaccio e piscina delle soddisfazioni uno.
https://www.facebook.com/photo.php?v=10201529115216451&set=o.1415891408656788&type=3
Il complesso palaghiaccio e piscina delle soddisfazioni due.
https://www.facebook.com/photo.php?v=10201529141937119&set=o.1415891408656788&type=3
I roller, che passione! (primo)
https://www.facebook.com/photo.php?v=10201532526381728&set=o.1415891408656788&type=3
Pattinaggio sul ghiaccio (primo)
https://www.facebook.com/photo.php?v=10201526744957196&set=o.1415891408656788&type=3
La bici del divertimento ---------------------
https://www.facebook.com/photo.php?v=10201527982868143&set=o.1415891408656788&type=3
La scala della verità
https://www.facebook.com/photo.php?v=10201529155457457&set=o.1415891408656788&type=3
La corsa di tutti i giorni
https://www.facebook.com/photo.php?v=10201528059910069&set=o.1415891408656788&type=3
Ballo del bughi-bughi
https://www.facebook.com/photo.php?v=10201527877425507&set=o.1415891408656788&type=3
I MIRACOLI DELL’ACIDO ASCORBICO (roller ultimo)
https://www.facebook.com/photo.php?v=10201533172277875&set=o.1415891408656788&type=3
Sui roller nel 2011
https://www.facebook.com/photo.php?v=10201531429714312&set=o.1415891408656788&type=3
A Saluzzo un divertimento invernale che dà molta soddisfazione
https://www.facebook.com/photo.php?v=10201530899621060&set=o.1415891408656788&type=3
Alla piscina di Saluzzo il 17 gennaio 2012
https://www.facebook.com/photo.php?v=10201531549517307&set=o.1415891408656788&type=3
Faccio notare che fino al 26 settembre u.s. non ero capace a nuotare ed avevo il terrore dell'acqua alta. Vado in piscina da anni ma solo a fare acquagin. Ebbene dopo tre lezioni su 11 non ci sono andato più, ma tutti i giorni mi faccio un'ora di allenamenti. Sono arrivato a quanto di questo video: 40 vasche in 58 minuti. Questo NON conta ma conta che le vasche le faccio senza fermarmi mai. Vedo nelle vasche accanto che i giovani dopo 2-3 vasche si fermano per prendere fiato, io no. Poi smetto, ma non perchè sono stanco ma perchè sono stufo. Ormai in piscina mo conoscono tutti e nessuno mi può smentire, perchè sono osservato.
I primi tuffi della mia vita dal bordo della piscina
https://www.facebook.com/photo.php?v=10201532178213024&set=o.1415891408656788&type=3
Oggi 27.05.2012 è domenica e si và a ballare. Prima però...........
https://www.facebook.com/photo.php?v=10201527713941420&set=o.1415891408656788&type=3
Partendo da ZERO nel settembre 2011, poichè prima in piscina, da anni, facevo solamente acquagym, autodidatta, eccomi al tuffo dal trampolino (solo da 10 giorni) per dimostrare il continuo avanzamento e la grande soddisfazione che ne traggo.
https://www.facebook.com/photo.php?v=10201532318176523&set=o.1415891408656788&type=3
Il bughi bughi del giugno 2012
https://www.facebook.com/photo.php?v=10201527877425507&set=o.1415891408656788&type=3
La virata sui roller del luglio 2012
https://www.facebook.com/photo.php?v=10201531464435180&set=o.1415891408656788&type=3
Al Real Park il cubo dei bambini
https://www.facebook.com/photo.php?v=10201529064775190&set=o.1415891408656788&type=3
Dopo averlo provato...... ecco, mi sono infilato e......
https://www.facebook.com/photo.php?v=10201528974052922&set=o.1415891408656788&type=3
La voglia di volare insieme al mio amore Franca
https://www.facebook.com/photo.php?v=10201529078055522&set=o.1415891408656788&type=3
La corsa contro il tempo
https://www.facebook.com/photo.php?v=10201529038574535&set=o.1415891408656788&type=3
A Bra con la neve ed il freddo
https://www.facebook.com/photo.php?v=10201527724501684&set=o.1415891408656788&type=3
Nel freddo del mercato con la neve del 2014
https://www.facebook.com/photo.php?v=10201532548062270&set=o.1415891408656788&type=3
Niente vanto od esibizionismo, ma per far vedere dove "ARRIVA" (NON può "ARRIVARE") chi "INGOIA" come me quegli "ALIMENTI ESSENZIALI" per il nostro corpo. Ho molte testimonianze che confermano questi miei benefici. Non mi permetto di indicare questi "ALIMENTI ESSENZIALI" in grado di guarire le malettie, ma di prevenirle sì, in quanto sono 21 anni che non mi ammalo più e posso dimostrarlo dalla scheda sanitaria individuale compilata dal medico di base. ciaooo Franco Genre

segnala commento inopportuno

da anni parliamo della supplementazione di vitamina C , magnesio ecc...

☺ ☺ ☺

segnala commento inopportuno

600 pagine!!! C'è qualcuno che mi fa un sunto di 6 righe?

segnala commento inopportuno

Anche in meno di sei righe: usare prodotti naturali, evitando la cicuta e cose simili, è molto più terapeutico che ingerire prodotti di sintesi detti anche chimici, comunque c'è un indice molto ben fatto e puoi leggere solo le cose che ti interessano direttamente :-D

segnala commento inopportuno

Su di sè ognuno è libero di fare gli esperimenti che crede ma trovo sgomentosa la superficialità con la quale voi guaritori fai da te banalizzate i problemi della salute, adergendovi ad Autoproclamati Maestri Universali di Grande Medicina.
Pare che non percepiate minimamente la responsabilità, verso chi soffre, nel diffondere ricette miracolistiche che funzionerebbero sempre, per tutti e per ogni patologia.
E c'è poco da ridere, su questo.

segnala commento inopportuno

sei diventato famoso!!

☺ ☺ ☺




Michele Bastanzetti

08/02/2014 - 8:08

CEFALEA DA BLOG

E quello che colpisce il Sig. Politicamente Scorretto quando legge i blog della Ns. Sig.ra di S. Giacomo?

PS: Ottimo blog, Enrico, come sempre!



Scarpis Enrico

08/02/2014 - 10:29


Grazie dei complimenti!

Quel tipo di mal di testa dovrebbe essere studiato: potrebbe essere un esempio di come la disinformazione e la pseudo-scienza facciano molto male!

Saluti :-)

segnala commento inopportuno

Su di sé ognuno è libero di fare gli esperimenti che crede ma trovo sgomentosa (?) la superficialità con la quale voi sostenitori ad oltranza dei guru “ufficiali” banalizzate i problemi della salute, adergendovi ad Autoproclamati Maestri Universali di Grande Medicina (leggi: chemio-radio-chirurgia)

Pare che non percepiate minimamente la responsabilità, verso chi soffre, nel diffondere ricette miracolistiche (tossiche) che funzionerebbero sempre, per tutti e per ogni patologia.

C’è molto da piangere, su questo, infatti le statistiche urlano vendetta…



Pubblicato nel 2004 lavoro scientifico australiano che prende in esame più di 220.000 casi di tumore ricavati da dieci anni di statistiche mediche australiane e americane (gennaio 1994-gennaio 2004) sui risultati della Chemio nella cura del cancro.

I risultati usciti dallo spoglio di un campione immenso e più che rappresentativo di circa 227.800 casi di tumore sono catastrofici:

solo circa il 2,1% (AU) - 2,3 % (USA) dei pazienti sottoposti alla chemio risulta essere ancora vivo dopo 5 anni dall'inizio del trattamento "terapeutico".

L'articolo è molto semplice come impostazione e, sia in tabella 1 (pagina 551) che in tabella 2 (pagina 552) sono riportate, in ultima colonna, queste percentuali di sopravvissuti alla CHEMIO dopo 5 anni dall'inizio del trattamento:

percentuale di sopravvissuti dello 0%: cancro del pancreas, cancro dell'utero, cancro della prostata, cancro della vescica, cancro del rene, melanoma, sarcoma e mieloma Multiplo.

percentuale di sopravvissuti dell'1% : cancro dello stomaco e del colon
percentuale di sopravvissuti del 2%: cancro della mammella e del polmone
percentuale di sopravvissuti del 3-5%: cancro del retto
percentuale di sopravvissuti del 4-5%: tumori al cervello
percentuale di sopravvissuti del 5%: cancro dell'esofago
percentuale di sopravvissuti del 9%: cancro dell'ovaio
percentuale di sopravvissuti del 10%: linfoma NON Hodgkin
percentuale di sopravvissuti del 12%: cancro della cervice uterina
percentuale di sopravvissuti del 40%: Seminoma del testicolo e Linfoma di Hodgkin

By Morgan G.: "The contribution of cytotoxic chemotherapy to 5-year survival in adult malignancies", Clinical Oncol., 2004, 16, pagine 549-560.


Ma voi non vi date per vinti, novelli inquisitori (Bastanzetti docet), e vorreste ridurre al silenzio coloro che stanno cercando di aiutare questa povera e sofferente umanità. Non ci sono parole per definirvi….


Chiudiamo con l’ironia…

… una risata vi seppellirà ☺ ☺ ☺

segnala commento inopportuno

Ci mancherebbe Sig.ra, io NON vorrei ridurre al silenzio proprio nessuno. Anzi trovo che, più parlate (voi guaritori fai da te), più dimostrate la vostra inattendibilità. Anche per questo continuo così brillantemente a stuzzicarvi!
Ma qualche persona suggestionabile e manipolabile purtroppo c'è sempre e mi spiace molto per questi, che "i casca 'tel vostro bartoèl".

segnala commento inopportuno

Come volevasi dimostrare...

non hanno la possibilità di confrontarsi su dati scientifici, perciò attaccano le persone, vi ricordate la dissonanza cognitiva?...

Più sensibili sono gli argomenti più il lato emozionale sovrasta quello logico e si verifica sempre una forma che si chiama dissonanza cognitiva.
In altre parole inconsciamente la persona rifiuta l'argomento perchè gli provoca un disagio, un conflitto, e quindi lo respinge per provare sollievo.
Tecnicamente lo vedi subito perchè se prendi un argomento la persona non sta in argomento, perchè in realtà inconsciamente lo disturba, e allora prima lo allarga, lo banalizza, o lo porta su un altro o più oggetti diversi, ma poi generalmente dall'oggetto passa invariabilmente al soggetto cioè accusa chi porta l'argomento e con questo soddisfa anche una sua esigenza logica cioè in sintesi: "dice così perchè è cattivo.". Quindi ha una spiegazione. E con questo prova sollievo, risolve il suo conflitto, trovando una spiegazione logica (para logica in realtà) al suo rifiuto.



P.S. Repetita....

percentuali di sopravvissuti alla CHEMIO dopo 5 anni dall'inizio del trattamento:

percentuale di sopravvissuti dello 0%: cancro del pancreas, cancro dell'utero, cancro della prostata, cancro della vescica, cancro del rene, melanoma, sarcoma e mieloma Multiplo.

percentuale di sopravvissuti dell'1% : cancro dello stomaco e del colon
percentuale di sopravvissuti del 2%: cancro della mammella e del polmone
percentuale di sopravvissuti del 3-5%: cancro del retto
percentuale di sopravvissuti del 4-5%: tumori al cervello
percentuale di sopravvissuti del 5%: cancro dell'esofago
percentuale di sopravvissuti del 9%: cancro dell'ovaio
percentuale di sopravvissuti del 10%: linfoma NON Hodgkin
percentuale di sopravvissuti del 12%: cancro della cervice uterina
percentuale di sopravvissuti del 40%: Seminoma del testicolo e Linfoma di Hodgkin

By Morgan G.: "The contribution of cytotoxic chemotherapy to 5-year survival in adult malignancies", Clinical Oncol., 2004, 16, pagine 549-560.

segnala commento inopportuno


ATTENZIONE,
HO APPENA INSERITO NELL'ARTICOLO IL DOCUMENTARIO COMPLETO DELLA CURA MAX GERSON,
SEMBRAVA SCOMPARSO DAL WEB, MA L'HO APPENA RECUPERATO

BUONA VISIONE

segnala commento inopportuno

Ciao Francesca, è vero che si parla da anni di supplementazione, come dici tu, ma ho notato con dispiacere che almeno 999 persone su 1000 non conoscono la parola ACIDO ASCORBICO.
Questo per TRE ragioni:.
1) è che per evitare che questi "ALIMENTI ESSENZIALI" di nome vitamina C, vitamina A, vitamina E, SELENIO, MAGNESIO, POTASSIO, CALCIO, FERRO ecc, vengano ingoiati sopra dosi da loro prefissate hanno inventato una tabella che si chiama Razione Giornaliera Raccomandata (RGR) che trovi su questo link, che inoltre trovi le modifiche apportate negli ultimi anni:
http://digilander.libero.it/genfraglo/Immagini/razionerg.htm
2) è che li hanno denominati INTEGRATORI, dando a questa parola un significato che spaventa chi avrebbe intenzione di ingoiarli, dicendo che questi sono fatti per chi si dedica allo sport o fà degli sforzi fisici non indifferenti, con l'avviso però che se si supera le quantità da loro stabilite si può incorrere addirittura in malattie gravi inventando la parola
3) IPERVITAMINOSI, per spaventare gli eventuali avventurieri.
Però come il solito il diavolo fà le pentole ma non i coperchi.
Questo lo dico a ragion veduta e lo giustifico col fatto che questi "ALIMENTI ESSENZIALI" denominati per comodo INTEGRATORI ho scoperto personalmente nel 2011 che fanno TUTTI parte di quel liquido seminale maschile di TUTTI i maschi del mondo denominato SPERMA, con in maggior percentuale l'ACIDO ASCORBICO e via via seguito da tutti gli altri dove Madre Natura fà nascere il 50% del DNA di competenza che con l'altro 50% dell'OVULO femminile ne formano la continuazione della specie determinando la "ESSENZIALITA'" di questi, che non hanno solo questo compito, ma che nel corpo di ogni essere vivente di compiti ne hanno in fottio. Naturalmente parlo anche dei VEGETALI. Questo le analisi di questo SPERMA:
"Micronutrimenti Impatto : Caratteristiche In quali alimenti ? Vitamina C o ACIDO ASCORBICO
Diminuzione del no. di spermatozoi anomali
Lotta contro agglutinazione degli spermatozoi
Antiossidante
Vitamina idrosolubile coinvolta nella sintesi di purine e pirimidine, componenti gli acidi nucleici (DNA e RNA) Whole wheat, spinach, egg yolk, calf liver, fennel, lettuce… SELENIO
La mobilità degli spermatozoi
Antiossidante
Vitamina idrosolubile presente nello sperma in quantità 6 volte superiore a quella del sangue. Kiwi, bacche, pomodori, peperoni, arance ... VITAMINA E
Motilità spermatica
Antiossidante
Vitamina antiossidante lipofila che garantisce la stabilità delle strutture cellulari. Grano intero, spinaci, tuorlo d'uovo, fegato, carne di vitello, insalata di finocchi ... VITAMINA B9
Concentrazione spermatica
Componente minerale della kératinoïde proteina responsabile dell'integrità del flagello degli spermatozoi. Uova, carne, pesce, cereali, lenticchie, pane ... ZINCO
Numero degli spermatozoi
La mobilità degli spermatozoi
Antiossidante
Lo zinco contiene numerosi enzimi. E 'essenziale in tutto ciò che implica una duplicazione delle cellule. Una eiaculazione normale contiene 4-14 micromol di zinco. Frutti di mare, fegato, carne, pesce, tuorlo d'uovo, cereali integrali ... CARNITINA
Lo sviluppo e la maturazione degli spermatozoi
Numero degli spermatozoi
La mobilità degli spermatozoi
Carnitina è essenziale per la maturazione degli spermatozoi nei testicoli. Una eiaculazione normale contiene 0,8-2,85 micromol di carnitina, che costituisce una fonte di energia per lo sperma dopo l'eiaculazione La carne rossa, latticini, avocado"
Con quanto sopra abbiamo dimostrato che lo SPERMA, di qualsiasi animale, contiene in maggior quantità:
ACIDO ASCORBICO, selenio, potassio e magnesio
Faccio notare che questi quattro alimenti fanno parte della MIA e nostra integrazione fatta per anni ed iniziata nel 1992, senza interruzione ottenendo quei risultati visibili da TUTTI. Ora mi chiedo "SARA' UN CASO che personalmente ogni giorno sono al TOP sia di FISICO che di MEMORIA?" cosa ne dite voi? Vorrei specificare in che forma assumo e precisamente:  l'ACIDO ASCORBICO PURO, il SELENIO in pastiglie, il POTASSIO BICARBONATO ed il MAGNESIO CLORURO. Ho aggiunto l'ACIDO CITRICO in quanto oltre il resto, rende il gusto gradevole al MAGNESIO CLORURO. Ho aggiunto la vitamina D in quanto ritenuta IMPORTANTISSIMA, forse più degli altri in quanto fatta produrre AUTONOMAMENTE dal nostro corpo col SOLE.
http://digilander.libero.it/genfraglo/Immagini/sperma.htm
Voglio far notare che questo non è stato inventato dall'uomo, ma da Madre Natura fin dall'inizio negli esseri viventi.
Invece per te Michele Bastanzetti, posso solo dire che per guarire il corpo NON sono necessari altri che ciò che già fa parte del corpo e non sono sicuramente i FARMACI CHIMICI che possono farlo, quindi chi può farlo meglio di chi ha provveduto a dagli la vita?
Quindi invece di fare FINTA RICERCA che non arriva mai a nulla, ma che serve a far fare CASSA a persone inique, si dovrebbe fare ricerca in questa direzione, ed allora sono certo che ogni malattia sarebbe debellata.
Ma questo fà comodo a molto pochi, o non è così?
Per fortuna loro gli animali i cui RENI o il FEGATO gli producono questo ACIDO ASCORBICO dal concepimento alla morte, vivono una vita che l'uomo può solo INVIDIARE.
In quanto a dichiarare di sintesi l'ACIDO ASCORBICO, questo è un modo per DEMONIZZARLO in quanto il corpo per produrlo, visto che è il LABORATORIO CHIMICO fra i più complessi, lo SINTETIZZA partendo dagli zuccheri, proprio come viene prodotto dalle ditte.
ciaooo Franco Genre

segnala commento inopportuno

Egr. Franco Genre, ammetto di non essere riuscito a leggerlo interamente ma così, saltabeccando qua e là, mi pare che il suo commento sia letterariamente assai originale.

segnala commento inopportuno

Il padre di un nostro amico che frequenta le conferenze del 13,
con 30-40 grammi di acido ascorbico al giorno più due o tre ore di accumulatore orgonico, ha debellato un gravissimo cancro alla prostata, gli oncologi lo avevano avvisato che se non si fosse operato e non avesse fatto la chemio, sarebbe morto nel giro di qualche mese.

Ora sta benissimo, fra lo sconcerto dei medici, e testimonia con esami clinici, tac e quant'altro, la validità del suo percorso senza veleni.

La casistica si sta moltiplicando e diventerà sempre più arduo sentenziare che "tanto sarebbero guariti ugualmente" (come di solito dicono i sostenitori della trinità)

Comunque, per sapere gli argomenti che abbiamo trattato, vedi qui


http://www.salusbellatrix.it/eventi/

segnala commento inopportuno

Mi conosse un che un so amigo el ghe à dita che so cugìn che vive in Australia, parlando col postin, l'à savù che na siora tornando a casa dal cannabis party l'à vist un elefante bianco che volea...

TRADUZIONE:
Una casistica clinica, per essere credibile, deve essere verificata da persone competenti e deve essere riverificabile in qualsiasi momento. Non mi pare che questi criteri coincidano con i casi riportati di tanto in tanto dalla Sig. ra Salvador, nota Guaritrice Autodidatta.
Per es. e per cominciare la Sig.ra potrebbe fornirci il nome (anche privatamente) di uno di questi medici che sono rimasti "sconcertati" dalla guarigione riportata sopra? Attendiamo fiduciosi...

segnala commento inopportuno

La casistica è una cosa seria, al punto tale che, quando sconfessa le teorie ufficiali (chemio) viene bellamente ignorata.

Questo è il caso in esame.

Ho riportato la casistica di un ampio studio durato anni, citato e studiato nei congressi internazionali (ufficiali) di oncologia, e i soliti disinformatori che fanno? fingono di non leggerlo o di ignorarlo.


Pubblicato nel 2004 lavoro scientifico australiano che prende in esame più di 220.000 casi di tumore ricavati da dieci anni di statistiche mediche australiane e americane (gennaio 1994-gennaio 2004) sui risultati della Chemio nella cura del cancro.
I risultati usciti dallo spoglio di un campione immenso e più che rappresentativo di circa 227.800 casi di tumore sono catastrofici: solo circa il 2,1% (AU) - 2,3 % (USA) dei pazienti sottoposti alla chemio risulta essere ancora vivo dopo 5 anni dall'inizio del trattamento "terapeutico".




A chi interessa conoscere medici e persone guarite a volte citate negli articoli, costoro sono spesso ospiti delle conferenze del 13.

Qui erano presenti diversi medici di famiglia, oncologi, psicologi e biologi, alcuni venuti da varie parti d'Italia (Roma, Macerata, Trieste)

E in sala erano presenti persone guarite con queste terapie, che hanno presentato la loro testimonianza:

http://www.salusbellatrix.it/eventi/archivio/2013/biopatia-cancro/


Se uno pensa di poter "pasteggiare" pubblicamente con nomi e dignità delle persone (cosa che più volte ha dimostrato, prendendo in giro e chiamando imbecilli o deboli di mente coloro che la pensano in modo diverso) ha sbagliato blog....

segnala commento inopportuno

"Io, Garattini, vi dico: piano con la chemioterapia"

Gioia Locati - Sab, 21/01/2012 (Il giornale)


Non ho particolare simpatia per Silvio Garattini, direttore dell'istituto farmacologico Mario Negri, anzi, non mi piace proprio per nulla, ma vale la pena di riportare le sue parole in un'intervista del 2012, in cui ha dovuto ammettere che la chemio....



Quanto spende l’Italia per i farmaci ospedalieri?

- Tanto. Direi troppo: 19 miliardi di euro”.

È vero che il 32% di questa cifra se ne va per la chemioterapia?

- "E' vero che le spese per i chemioterapici occupano una quota importante ed io sono sempre stato critico su questo e sul fatto che circolano tante medicine che non dovrebbero essere usate, infatti non sono ben visto dalle aziende farmaceutiche. Dico spesso anche di non esagerare con le chemioterapie…”


Perché non funzionano poi così tanto, come dimostrò la metanalisi di Ralph Moss (lo studio apparso sul Journal Clinical Oncology pose l’accento sul fatto che la chemioterapia non contribuisce più del 2% alla sopravvivenza dei malati di cancro)

- “Conosco bene quello studio, non siamo convinti neanche noi dell’efficacia dei chemioterapici su tutti i tumori…”


Ora, cari lettori, al di là delle imbecillità scritte dal solito "casinista de nòaltri" avete tutti gli strumenti (statistiche ufficiali degli esperti in oncologia, ammissione di uno dei più autorevoli farmacologi italiani ecc) per giudicare da voi, cosa vi raccontano tutti i giorni gli "pseudo-scienziati" dediti all'avvelenamento di milioni di persone nel mondo, e che arrivano all'aberrazione di far tagliare gli organi alle persone PRIMA che si ammalino! ( caso Angelina Jolie)










segnala commento inopportuno

Come volevasi dimostrare. La Sig.ra Francesca Salvador anziché fornirci pacatamente delle prove concrete sulla veridicità dei casi citati come sue "esperienze cliniche dirette", va in escandescenze esplodendo nel turpiloquio più triviale.

Farei altresì notare ( anche questa è una questione di stile), che la Sig. ra sta approfittando di questi spazi per fare pubblicità aggratis ad una sua attività commerciale.

Ma ora mi scuserà se debbo lasciarla per precedenti impegni, o Signora.
Le auguro una serena domenica.

segnala commento inopportuno




Come volevasi dimostrare,

il casinista de nòaltri

(non si capisce perchè chiamare la sottoscritta "la guru o la santona de'noaltri, o Nostra Signora, dei Ravanèi", ed etichettare i lettori del blog come imbecilli e deboli di mente, non sia turpiloquio, mentre "il casinista de nòaltri", sì)

non prende minimamente in considerazione le affermazioni scientificamente dimostrate nelle risposte precedenti:

nemmeno uno straccio di commento su statistiche e testimonianze al di sopra di ogni sospetto, visto che provengono da coloro che egli incensa (immagino il fastidio...) ma vuole altresì buttarsi con bramosia da voyeurista su nomi, persone e tutto quello che può soddisfare la sua mente bramosa...


Per chi fosse veramente interessato alle prove e alla veridicità dei fatti esposti all'interno delle terapie metaboliche del cancro (che escludono nel modo più assoluto chemio e radio) consiglio le esperienze professionali descritte nel seguente repertorio casistico:


Guariti dal Cancro senza Chemio

vengono riportati i casi clinici di 23 pazienti sottoposti dal dott. Nacci a "Terapia Metabolica". (ovviamente ci sono cartelle cliniche, esami e tutto ciò che serve per avere una visione completa circa la guarigione delle persone citate).

La Terapia Metabolica è oggi rappresentata da molte varianti, ognuna delle quali porta il nome del medico che l'ha rappresentata.

Sostanzialmente, però, si può parlare di terapie simil-gersoniane, in ricordo del medico tedesco Max Gerson, che per primo intuì l'estrema importanza di un ritorno della Medicina sui quei lontani valori classici del corretto utilizzo dell'alimentazione, non solo come presidio di prevenzione contro le malattie, ma anche come vero e proprio modello terapeutico per le grandi malattie cronico-degenerative del XX secolo, ripercorrendo così, dopo oltre 2.500 anni, i concetti e i pensieri che erano già stati enunciati dal grande medico greco Ippocrate di Kos, fondatore della medicina occidentale.



ora, ovviamente, il casinista de nòantri, vi dirà:

" ma chi sarà mai il dr. Nacci? mai sentito, sicuramente il solito ciarlatano che approfitta delle menti deboli, supportato dalla Nostra Signora... ecc. ecc."



GIUSEPPE NACCI nasce a Trieste nel 1964. Laureatosi in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Trieste con la tesi: “L’Immuno-scintigrafia nella diagnosi tumorale”, vince una borsa di studio e frequenta il servizio di medicina nucleare dell’Istituto Scientifico dell’Ospedale San Raffaele di Milano, collaborando alla ricerca e alla preparazione in laboratorio di liposomi Stealth radioattivi per la diagnosi e la terapia oncologica, conseguendo in seguito la specializzazione in Medicina nucleare presso la Cattedra di Medicina nucleare del Prof. Gian Luigi Tarolo con la tesi “La scintigrafia con radiofarmaci ad emissione di positroni e ad emissione di fotoni singoli: loro rapporto dosimetrico con la radiologia trasmissiva a raggi X in alcune indagini diagnostiche”.

La sua attività presso il San Raffaele intervallata da funzioni di ricerca presso il Dipartimento di Medicina nucleare dell’Istituto Europeo di Oncologia gli fornisce una particolare specializzazione inerente la Radio- Immuno-Terapia (R.I.T.) con anticorpi monoclonali nell’ambito di una nuova tecnica di pre-targeting adottata in collaborazione con altri istituti europei e americani fra cui la University of California, tanto da raggiungere risultati altamente positivi.

Nel maggio 2000 Giuseppe Nacci pubblica, con il sostegno editoriale della Fondazione Callerio Onlus - Istituto di Ricerche Biologiche di Trieste, il risultato di una sua sorprendente scoperta. Si tratta del libro, fuori commercio, “La Terapia dei tumori con Gadolinio 159 in Risonanza Magnetica Nucleare” (edizioni Italo Svevo Trieste), fissando, con apposito brevetto, l’impiego dell’importante radio-isotopo.

Nell’agosto del 2002 la rivista scientifica “Minerva Medica” (vol. 93, n. 4, pp. 227-276) ospita un suo “review” sugli “Effetti biologici di un’esplosione nucleare”, che introduce un nuovo sistema in scala colorimetrica, di valutazione semplice e immediata, dei danni provocati dal fall-out sulla popolazione civile, fornendo indicazioni sulle linee di condotta raccomandate per un progetto di protezione civile a lungo termine.

Nell’ottobre 2006, ha pubblicato il libro “Diventa medico di te stesso” che, nel gennaio 2007, è stato premiato come “Il miglior libro a tema scientifico dell’anno 2006”, conferito “Motu Proprio” e all’unanimità (http://www. mednat.org/The-best-book_Nacci.gif) dal Comitato dei Consiglieri ( http://www.mednat.org/Miglior-libro_ Nacci.gif ) della Verein zur Förderung der Forschung Mare Nostrum - Research Institut (Associazione per la Promozione della Ricerca Mare Nostrum) di Wildon (Graz) Austria, che il 20 novembre 2007 presenta presso il Policlinico Militare Celio di Roma, alla presenza delle massime autorità della Sanità militare italiana. (http://www.medicinetradizionali.it/intervista%20nacci.pdf)

Il 30 ottobre 2007 è stato insignito del SIGILLO TRECENTESCO da parte della Città di Trieste, in riconoscimento del suo appassionato impegno nello studio e nella ricerca scientifica.




Per quanto riguarda invece, i casi di guarigione con l'accumulatore orgonico e l'acido ascorbico, questo argomento sarà analizzato a fondo in un prossimo futuro, completo di testimonianze filmate (ricordo comunque, che centinaia di persone, in varie occasioni hanno potuto ascoltare direttamente le persone coinvolte).

Qui, mi sembra che la maggiore pubblicità se la faccia "qualcun altro".... ma ovviamente non si accorge minimamente della sua mancanza di stile...


Vi auguro una buona domenica, se qualcuno non ha ancora visionato tutti i filmati, vi incoraggio a farlo.

Qualsiasi sia la vostra opinione, informazioni ulteriori possono contribuire ad una visione più chiara.

Francesca










segnala commento inopportuno

Aspettiamo con ansia la "analisi a fondo" corredata di statistiche clinicamente vagliate e consultabili (ovviamente interviste, filmati e opinioni personali non hanno alcuna valenza probatoria in merito) relative alla cura miracolosa "acido ascorbico + accumulatore orgonico" che secondo la Ns. Enciclopedica Sig.ra funzionerebbe contro tutti i tipi di cancro, a qualsiasi stadio ed in qualsiasi paziente.
PS: così, per anticipare qualche spunto, quanto costano queste terapie orgoniche, chi le somminstra e le verifica attualmente ed in quali strutture?

segnala commento inopportuno

Nemmeno io ho ravvisato del turpiloquio da parte della Sig.ra, mah non so proprio dove l'ha letto. Comunque nel caso della chemioterapia molto probabilmente la verità sta nel mezzo: in molti casi sappiamo che i pazienti non sono guariti.nonostante la chemio. Il problema secondo me sta nel fatto che quando viene diagnosticato il tumore oramai bisogna intervenire con velocità e ci si butta subito sulla chemio. Se diagnosticato precocemente invece sarebbe d'obbligo provare altre cure alternative e se non si vedono risultati passare alla chemio. In questa maniera ci sarebbe una casistica più completa riguardo alle cure alternative sul cancro.

segnala commento inopportuno

Eccone un altro che si improvvisa Luminare della Medicina e stabilisce , per scienza infusa unita a un guizzo di fantasia creativa, tassativi protocolli di cura! Eccone un altro che, come la ns. Sig.ra Enciclopedista Autodidatta, non ci ha ancora svelato qual'è il suo titolo di studio e/o quali siano i suoi trascorsi in campo clinico o della ricerca scientifica in genere.

Mah, secondo me entrambi soffrono di un tremendo senso di inferiorità per non essere riusciti a conseguire quella Laurea in Medicina cui aspiravano tanto. Per reazione autodifensiva ora denigrano ciò che non son riusciti a conquistare con lo studio ed il talento necessari.

segnala commento inopportuno

Per quel che riguarda la laurea in medicina non ho voluto mai conseguirla. E anche qualche medico che conosco non avrebbe dovuto conseguirla, specie quello specialista che prescrive farmaci ipertensivi basandosi su una misurazione della pressione arteriosa. Denigrare è cercare di togliere malignamente il merito o la fama o il buon nome a una persona oppure il pregio o il valore a una cosa. E ripeto MALIGNAMENTE cosa che non ho fatto con la chemio perchè è sotto gli occhi di tutti che a volta questa cura fallisce.

segnala commento inopportuno

Aspettiamo con ansia che coloro che così celermente danno fiato... alla tastiera, commentino con cognizione di causa, le statistiche relative alla mortalità x chemio.... ma... tutto tace. Sarà la vergogna??

cit.

"...relative alla cura miracolosa "acido ascorbico + accumulatore orgonico" che secondo la Ns. Enciclopedica Sig.ra funzionerebbe contro tutti i tipi di cancro, a qualsiasi stadio ed in qualsiasi paziente."

se qualcuno è in grado di dimostrare dove ho scritto queste testuali parole...

il "casinista de noàntri" dovrebbe rendersi finalmente conto che le bugie hanno le gambe corte, ma la menzogna sembra essere i suo unico filo conduttore, e ne ha disseminate parecchie in questo blog.

segnala commento inopportuno

L'ennesima ciarlataneria del "casinista de noàltri:


CIT.

"Eccone un altro che, come la ns. Sig.ra Enciclopedista Autodidatta, non ci ha ancora svelato qual'è il suo titolo di studio e/o quali siano i suoi trascorsi in campo clinico o della ricerca scientifica in genere.

Mah, secondo me entrambi soffrono di un tremendo senso di inferiorità per non essere riusciti a conseguire quella Laurea in Medicina cui aspiravano tanto. Per reazione autodifensiva ora denigrano ciò che non son riusciti a conquistare con lo studio ed il talento necessari. "


Come la quasi totalità dei lettori ha notato, in questo post, come in altri precedenti, riporto studi, scoperte ed innovazioni fatti, per la maggior parte da laureati in medicina, fisica, biologia ecc..

Persone, verso le quali nutro la più profonda stima, per gli studi che hanno compiuto, per il lavoro svolto a beneficio della comunità, e per il sacrificio che questo ha richiesto.

In questo mondo governato dal "dio denaro" le loro scelte controcorrente spesso hanno determinato la loro messa al bando dalla comunità "pseudoscientifica" venduta alle lobby della chimica, e spesso anche la loro rovina finanziaria.

Ribadisco il mio rispetto, la mia ammirazione e la mia stima per siffatti medici e scienziati.

Il mio totale disprezzo va invece a persone (che pur forse avranno anche uno straccio di laurea) come il nostro "casinista de noàntri" che si permette costantemente di infangare con le sue lordure la reputazione e il lavoro svolto da decine di persone che meritano di essere rispettate, indipendentemente dalle idee personali.

E' certo che questo "postulante" non demorderà, come non la smetterà di attaccare sul piano personale qualsiasi persona si azzardi a commentare positivamente i miei post.

Da un certo punto di vista, mi dispiace, mi scrivono privatamente per esprimere solidarietà e consensi, ma nessuno si vuole imbarcare in diatribe interminabili con il "......" come viene chiamato spregiativamente.

Da un'altra angolazione, va anche bene, poichè, nonostante debba perdere un sacco di tempo a replicare alle sue bassezze, sempre più persone finalmente si accorgono che razza di individuo egli sia...

Inoltre questo mi permette, di volta in volta, di aggiungere maggiori informazioni per i lettori, che ringrazio per il crescente consenso! ☺ ☺ ☺






segnala commento inopportuno

Ed ancora la Ns. Enciclopedista Autodidatta, sempre più furibonda, si lascia andare al turpiloquio e non si degna di svelarci il SUO titolo di studio, essenziale per capire se sia titolata a prestare la SUA opera di terapista persino in malati oncologici. Resta pure una incognita questo "accumulatore orgonico" che in aggiunta a quantità imprecisate di acido ascorbico sarebbe secondo la Sig.ra la panacea contro i tumori di qualsiasi tipo, di qualsiasi stadio, per qualsiasi paziente. Certo, a leggerlo così, "l' accumulatore orgonico" ricorda semanticamente certi macchinari costruiti da Archimede Pitagorico per Paperino. Ma ovviamente sospendo ogni giudizio definitivo in merito, non conoscendo ancora 'sta miracolosa macchina.

segnala commento inopportuno

Oramai il "casinista de noàntri",

sempre più furioso per non poter "difendere" le pseudo-terapie che giornalmente pubblicizza (chemio ecc..) a fronte della ammessa sconfitta da parte dei suoi "padroni"

non ha più ritegno nel reiterare le bugie che giornamente propaga in questo blog

esempio?

cit.

"...relative alla cura miracolosa "acido ascorbico + accumulatore orgonico" che secondo la Ns. Enciclopedica Sig.ra funzionerebbe contro tutti i tipi di cancro, a qualsiasi stadio ed in qualsiasi paziente."

ovviamente non ha potuto rispondere alla mia richiesta di mostrarmi DOVE io abbia mai fatto simile affermazione (e non è stato in grado poichè io NON HO MAI affermato ciò)


cit.
"..e non si degna di svelarci il SUO titolo di studio, essenziale per capire se sia titolata a prestare la SUA opera di terapista persino in malati oncologici".

E qui arriviamo al massimo della menzogna, poichè non ho mai detto di essere una terapista o di CURARE malati oncologici.
Qui di malato (mentale) c'è solo costui, e lo sta dimostrando alla grande!! ☺ ☺ ☺ ☺

Per fortuna ci sono ancora in giro dei medici seri, che si assumono la responsabilità di curare veramente i malati, senza avvelenarli ogni giorno.

Uno per tutti, fra queli che ho citato, il dott. Nacci, con un curriculum al di sopra di ogni sospetto, ma il "nostro" fa finta di non sentire....

Quanto alla famosa macchina, se non perdesse tutto il suo tempo a sparare "......." in questo blog, avrebbe già trovato tutte le informazioni che gli servono.

Infatti, nel frattempo, almeno un dozzina di persone interessate hanno già preso atto di queste informazioni e ne faranno l'uso che riterranno opportuno.

Cordiali saluti a tutti i lettori, e... GRAZIE! ☺ ☺ ☺ ☺

segnala commento inopportuno



LEGGERE, PLEASE!

Disclaimer

Perchè si rende necessario questo disclaimer C’è un’abbondanza di siti web no-profit dedicati a soggetti medici di cui gli autori non sono medici.

Sebbene spesso ricchi di informazioni di valore, pongono un disclaimer che dice che le loro informazioni non devono essere considerate consigli medici, e che il lettore dovrebbe consultare un medico. Tale disclaimer è appropriato per ragioni legali.

Non è possibile curare nessuno al di fuori del sistema medico, anche se i risultati di tale sistema sono discutibili o peggio.. Questa non è una critica al singolo medico, ma al sistema medico. L’autore non è un medico e non possiede alcuna laurea nel settore medico scientifico. E’ autodidatta. Le sue conoscenze e le sue personali ricerche sono basate sul principio di causa ed effetto e non considerano nessuna asserzione di carattere dogmatico e che non sia verificabile per mezzo degli effettivi risultati. Tale conoscenza e ricerche possono anche non essere riconosciute da autorità medico scientifiche ufficiali.

Qualora Francesca Salvador risponda a dei quesiti che gli vengono posti, di solito per email ma non solo, colui che riceve la risposta deve considerarla come espressione di personali opinioni. Tali scambi di domande e risposte non devono essere considerati come consigli medici o legali e non sono intesi a trattare, diagnosticare, prevenire o curare qualsiasi malattia.


Quanto sopra vale anche per i collaboratori del blog e per gli utenti che inseriscono messaggi, a meno che non si qualifichino come competenti in materia sotto la loro diretta ed unica responsabilità. I contenuti di questo blog sono solo a scopo informativo e non intesi a trattare, diagnosticare, prevenire o curare qualsiasi malattia.

Se credi di essere in una condizione che richiede le cure mediche, per favore rivolgiti ad uno specialista o terapista autorizzato. In questo sito sono espresse le idee dell’Autore e possono essere in contrasto con i corpi di conoscenza che vengono insegnati nelle università e quindi vanno considerate come opinioni.

Non devono essere considerate come consiglio medico o legale. Qualunque utente applichi i dati pubblicati in questo blog, lo fa sotto la sua diretta ed unica responsabilità.

Questi materiali sono pubblicati su questo blog con il solo scopo di permettere agli utenti di prenderne visione.

Questo blog NON HA LEGAMI con ditte farmaceutiche, istituti di ricerca ed enti governativi ad essi collegati. Clausola di esclusione della responsabilità Il materiale contenuto nel presente blog è fornito a titolo semplicemente informativo.

L’Autore non assume alcuna responsabilità per quanto riguarda tale materiale. In particolare: I documenti riprodotti online non hanno valore ufficiale. Le informazioni contenute nel presente blog non costituiscono pareri di tipo professionale , medico, clinico o giuridico.

Sebbene l’Autore presti la massima attenzione all’aggiornamento ed all’esattezza delle informazioni diffuse nel blog, non può essere tuttavia fornita alcuna garanzia. Qualora dovessero essere segnalati degli errori, l’Autore cercherà di correggerli.

Le informazioni contenute nel presente blog possono rinviare a siti esterni, sui quali CONTROCORRENTE non ha alcun controllo e per i quali CONTROCORRENTE non assume alcuna responsabilità.

segnala commento inopportuno

Sembra scritta da un Avvocato. Complimenti.

segnala commento inopportuno

LETTERA APERTA AI DIRIGENTI AIFA – ROMA

Data: Mar 04/02/2014 22:49
Da: GIANLUCA OTTAVIANO
A: presidenza@aifa.mailcert.it, direzione.generale@aifa.mailcert.it, protocollo@aifa.mailcert.it, m.dimarcotullio@aifa.mailcert.it,c.tomino@aifa.mailcert.it
Cc: m.bruzzone@aifa.mailcert.it, a.gasparini@aifa.mailcert.it, c.manfra@aifa.mailcert.it, ar.marra@aifa.mailcert.it
Oggetto: metodo di bella

Gentili tutti,
vorrete perdonarmi se oso controdedurre a quanto da Loro pubblicato sulla pagina http://www.agenziafarmaco.gov.it/it/content/dal-metodo-di-bella-quello-stamina-la-chiarezza-prima-di-tutto.

Devo ammettere di continuare a rimanere deluso, contrariato, offeso, fuorviato, basito di fronte alle affermazioni che il sito ufficiale della Spettabile Agenzia continua a pubblicare… senza accertarsi della veridicità della sperimentazione sul protocollo Di Bella, quella del 98…

Hanno idea di cosa possa significare per una persona sentirsi dire “Lei ha un tumore diffuso, metastatizzato; forse possiamo provare a somministrare questo o quel protocollo chemioterapico…. La prognosi è di 3, 6, 12 mesi…”?

Riescono a percepire che il cancro fa paura comunque?

Intuiscono lo sconforto dell’ammalato, la paura, la solitudine, il dolore fisico, morale, il senso di vuoto, la mancanza di prospettive, la fine imminente che ciascuno prospetta a sè stesso inconsciamente?

Immaginano vagamente, almeno per sentito dire, le sofferenze che procurano le chemioterapie sugli ammalati?

Riuscirebbero a condividere questi sentimenti di sofferenza, paura e dubbio con qualcuno di questi nostri fratelli???

Da professionisti del settore, nonchè nello svolgimento di una funzione pubblica e di rilevanza pubblica, avrebbero dovuto chiedersi: “ma…… perchè così tanta gente sceglie il metodo Di Bella nonostante sia stato classificato come ufficialmente inefficace e tossico???.

Perchè così tanta gente si affida ad un metodo inutile e, per giunta, costosissimo, scegliendo di vivere, ripudiata l’ufficialità, senza ospedali, senza medici, senza il conforto di nessuno???”

Forse è la paura del dolore…, o forse è la paura delle sofferenze nascoste tra gli aghi delle chemioterapie…!
No, Signori, no!

Il motivo per cui tanti ammalati si affidano al dottore dell’unica speranza, e non l’ultima (mi consentano!!!), è che tutti costoro hanno capito cosa significa rispettare la fisiologia dell’organismo umano.

Avrebbero dovuto informarsi di più, capire che cosa sono il GH e la somatostatina; avrebbero dovuto fare una passeggiata virtuale su medline o su pubmed.gov, cercando “somatostatin in cancer”, “melatonin in cancer”, “octreotide in cancer”, “retinoids in cancer”…

Avrebbero dovuto leggere e comprendere che la medicina ufficiale riconosce uti singuli la valenza antitumorale di ciascun citato presidio, con migliaia e migliaia di pubblicazioni…

Avrebbero dovuto informarsi sui reali effetti terapeutici della chemioterapia…
Ed avrebbero dovuto chiedersi: questi pazienti, casi incurabili per la medicina ufficiale,….. perchè in cura con il Metodo Di Bella sono vivi e stanno benone???

Avrebbero dovuto chiedersi: se i presidi terapeutici Di Bella sono singolarmente universalmente riconosciuti come antitumorali, perchè somministrati insieme ufficialmente non funzionano???

Si son posti il quesito, inoltre, del perchè la sperimentazione sia miseramente fallita?

Sono a conoscenza del fatto che nella procedura tecnico-amministrativa volta alla verifica del MDB mancava un gruppo di controllo?

Sanno quali sono stati i criteri di verifica dell’efficacia della terapia?

Conoscono i criteri di arruolamento degli ammalati all’epoca della sperimentazione???

Hanno mai letto i verbali dei NAS che registravano gravi sofisticazioni dei singoli presidi terapeutici somministrati durante la sperimentazione???

E si son domandati, prima di titolare e scrivere, cosa prova un ammalato che col MDB guarisce quando sente un giudice italiano sentenziare CHE NON HA DIRITTO AD ESSERE ASSISTITO????

Rispondo io: si sente abbandonato nella malattia. E’ costretto ad interrompere la terapia che lo stava salvando….oppure è costretto a non iniziarla….

Si chiedono perchè tale vuoto di tutela???

Io credo che siano ancora in tempo…
ad evitare che tanti ammalati in cura continuino a sentirsi offesi e delusi da queste parole….

In tempo…
….per correggere il tiro e denunciare la verità, la necessità di una nuova sperimentazione… per il rispetto della dignità dell’ammalato, del diritto ad essere assistito e curato.
Liberamente!

Scrivo autonomamente, non avendo nè volendo avere alcun collegamento con la famiglia Di Bella e/o con eventuali associazioni e/o organismi di ammalati o sostenitori della metodica.

Scrivo in qualità di Avvocato e marito di una giovane donna che nel 2009 ha scoperto un tumore del seno e che, nonostante le cure ufficiali allo IEO, era in recidiva a maggio 2012 con ben 16 metastasi diffuse… e con prognosi di soli 3, forse 6 mesi…; che, in cura dal giugno 2012 col metodo Di BElla, è in remissione completa e stabile ormai da oltre 14 mesi… e non ha mai patito un solo effetto collaterale…; che ha condotto e conduce una vita normale, non si è mai assentata dal lavoro….ecc.
Che per star bene…. sostiene i costi della terapia…
Scrivo a nome di coloro, e sono migliaia, che ottengono gli stessi risultati pagando a caro prezzo il proprio diritto alla vita!!!!!!!

Riflettano tutti!

Tutta la documentazione del caso è a Loro completa disposizione.
Cordialmente

Avv. Gianluca Ottaviano

segnala commento inopportuno

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×