23 ottobre 2020

Castelfranco

La campionessa mondiale di Muay Thai citata a sua insaputa nei volantini politici

Vanessa Fraccaro di Asolo ha trovato il suo nome accostato ad un evento di Fratelli d'Italia a cui avrebbe dovuto partecipare: nessuno glielo aveva chiesto.

| Maria Elena Tonin |

immagine dell'autore

| Maria Elena Tonin |

Vanessa Fraccaro

ASOLO - "Non entro nei particolari della vicenda in cui mi sono trovata a mia insaputa coinvolta, ma vorrei fosse chiaro che la mia persona e le attività che svolgo, non esprimono  in nessun modo idee politiche. Non sono interessata a partecipare ad alcuna manifestazione legata alla politica, oggi come in passato. E' stato spiacevole trovare il mio nome in una locandina collegata ad un evento politico chiaramente identificabile e in prossimità delle elezioni, senza che mi fosse stato chiesto nulla."

 

A parlare è Vanessa Fraccaro, atleta di Casella d'Asolo campionessa Mondiale di Muay Thai, che non si è mai tirata indietro per iniziative sociali o di beneficienza, tanto è vero che lo scorso anno è stata testimonial molto amata di "Asolando in rosa." Non ci sta ad essere avvicinata ad un evento di collegato alla lista di Fratelli d'Italia. A fare lo scivolone, Ernesto Vian di Asolo, presidente del circolo di Asolo del partito di Giorgia Meloni, e non nuovo ad esternazioni "impattanti" (recente il battibecco con il sindaco Migliorini, in riferimento ad alcune osservazioni poco felici ed espresse anche con una certa virulenza da Vian).

 

Vanessa trova il suo nome nelle locandine e nei volantini già stampati di un convegno sportivo associato in una inziativa elettorale e fatti circolare attraverso i social: la notizia corre veloce, scatenando, com'è prevedibile, stupore e un frenetico tam tam che arriva a Vanessa. "Non voglio sporgere denuncia, anche se potrei" spiega Vanessa "ma desidero evitare ogni equivoco e difendere la mia immagine." Vanessa racconta che già a Milano le era capitato che un suo video fosse finito in un filmato di propaganda di estrema destra e, all'epoca, aveva allertato le autorità e il video subito ritirato.

 

Qui il caso sembra scemare da solo "anche se rimane spiacevole: il signor Vian, che io non conosco e che non ho nemmeno tra gli amici di Facebook, dice che ha parlato con un mio famigliare, ma io ho 30 anni e decido da sola, ammesso che in famiglia abbiano potuto dargli un consenso simile per me. Se me l'avesse chiesto, gli avrei comunque risposto di no per questa occasione, ma non avrei chiuso le porte per il futuro. Sono sempre disponibile per tutte le iniziative a supporto dello sport, quello vero, o che facciano del bene alle persone. A me dispiace che il signor Vian abbia già fatto locandine e volantini: ma io non ho mai dato alcuna conferma."

https://www.oggitreviso.it/da-asolo-ai-mondiali-di%C2%A0muay-thai-vanessa-vince-loro-bangkok-206043

 


| modificato il:

foto dell'autore

Maria Elena Tonin

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×