17/01/2022nebbia a banchi

18/01/2022sereno

19/01/2022foschia

17 gennaio 2022

Montebelluna

Campagna Incontinenza: “Incontriamoci-Un camper in città” fa tappa a Montebelluna

Gli operatori sanitari hanno messo a disposizione un camper per consulenze personalizzate su un tema che spesso è visto come un tabù

| Maria Luisa Da Rold |

immagine dell'autore

| Maria Luisa Da Rold |

iniziativa Un camper in città

MONTEBELLUNA- Son oltre 50 le persone che sabato scorso hanno partecipato all’iniziativa “Un camper in città” che ha fatto la sua prima tappa in centro a Montebelluna. Una campagna sociale sull’incontinenza, promossa dalle associazioni di pazienti in collaborazione con l’Ulss 2 che vede gli operatori sanitari ad andare incontro ai pazienti, nelle piazze, con un camper a disposizione per consulenze personalizzate e intime su un argomento vissuto spesso come un tabù.

 

Infermiere specialiste e medici distribuiscono consigli pratici e descrivono le opzioni di trattamento, ascoltano le persone, rispondono alle domande sull’incontinenza consegnando materiale utile anche attraverso dei questionari e il dialogo con i responsabili delle associazioni. Molte persone si sono rivolte al punto “INCONTriamoci” allestito in piazza sabato 27 novembre, dalle 9 alle 12, con la curiosità di sapere cosa significa stomia, e sono tante quelle che hanno chiesto informazioni specifiche sulla gestione dell'incontinenza e sul centro di assistenza al paziente stomizzato e incontinente dell’Ulss2 Marca Trevigiana, diretto dal dottor Giulio Santoro, in rete con altri 5 centri afferenti.

 

Erano presenti sanitari quali Fanni Guidolin, infermiera Team Leader Enterostomisti Ulss 2 e specialista nella riabilitazione del pavimento pelvico, Rita Cian, coordinatrice centro incontinenza di III° livello Cà Foncello, Giulio Aniello Santoro, responsabile della Rete dei centri Incontinenza e stomia di I° II° e III° livello della Ulss 2 Marca Trevigiana, Antonella Trolese, presidente Regionale stomizzati e incontinenti, il presidente Giuseppe Pesce e alcuni componenti del direttivo dell’associazione AISCAM locale stomizzati e incontinenti di Montebelluna e Castelfranco Veneto. Sono passati per un saluto il sindaco di Montebelluna, Adalberto Bordin, e l’assessore alla sanità, Elzo Severin.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Maria Luisa Da Rold

Leggi altre notizie di Montebelluna
Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×