26 settembre 2021

Treviso

Camminare per la vita: in 3mila al fianco di Deborah Compagnoni per la solidarietà

Al parco del Sant'Artemio personaggi noti e tanti trevigiani per sostenere i progetti di ricerca e cura pediatrica di Città della Speranza

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

Camminare per la vita

TREVISO - Sono stati oltre tremila le persone che hanno aderito alla quinta edizione di “Camminare per la vita”, per una giornata all’insegna dello sport e della solidarietà. Organizzata da Deborah Compagnoni al Parco Sant’Artemio e nei quartieri, Camminare per la vita è riuscita anche quest’anno ad innovarsi ed a confermare di essere una occasione per fare movimento ed una opportunità di viaggio tra le peculiarità del territorio trevigiano, in un clima di condivisione e di inclusione.

Partecipanti speciali alla tradizionale camminata sono stati i 25 ospiti delle strutture Israa di Treviso, che grazie all’assistenza prestata dal gruppo dei runners di RYDTREVISO hanno potuto così godere della bellezza del percorso breve e dei due parchi (Storga e Sant’Artemio).

Musica, laboratori creativi per bambini, attività con i pattini in linea, sosta con gelato lungo il percorso, angolo dedicato a caffè e brioche tante sono state le occasioni per ritrovarsi, sorridere e stare insieme ai personaggi che hanno partecipato come Igor Cassina, Sabrina Salerno, Adriano Berton, Erika Zanetti, Renè De Silvestro.

“Molte persone si stanno complimentando con noi per come sono state organizzate la camminata e le tante attività all’interno del Parco, ma i veri protagonisti siete stati voi – ha commentato dal palco la campionessa Deborah Compagnoni- Vi ringraziamo perché grazie alla vostra partecipazione possiamo contribuire a sostenere importanti progetti di ricerca pediatrica e consentire così a quei bambini che oggi non possono essere qui con noi di poter godere presto anche di momenti come questo”.

Sono state coinvolte nella organizzazione di questa quinta edizione oltre 160 volontari, tra cui carabinieri in pensione, Cooperativa Comunica, Cooperativa Anteas, alpini, oltre alla polizia locale di Treviso, la Provincia e la città di Treviso. Nelle prime quattro edizioni di di Camminare per la vita sono stati raccolti e donati 133mila euro, di cui 120mila destinati al progetto di ricerca sul trattamento della ernia diaframmatica neonatale congenita, a cui si aggiungerà l’intero contributo versato dagli iscritti e le ulteriori donazioni raccolte, di questa ultima edizione.  

Le donazioni andranno a sostenere principalmente i progetti di ricerca e cura pediatrica di Fondazione Città della Speranza Onlus, oltre che un altro progetto del territorio di cura ed inclusione.

Si ricorda che con il biglietto di iscrizione si potranno infine visitare gratuitamente le sezioni permanenti dei Museo Bailo e Museo Santa Caterina dal 12 al 19 settembre 2021.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×