21/05/2024pioggia

22/05/2024nubi sparse e temporali

23/05/2024pioggia debole e schiarite

21 maggio 2024

Treviso

Cagnolina muore dopo essere stata lanciata da un'auto, Enpa scrive a Zaia: “Accelerare l’iter della legge sul benessere animale "

L'associazione animalista: "Ci aspettiamo non solo una condanna netta di episodi come quello di Ponzano ma anche l'adozione di atti concreti per prevenire tali reati"

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

cagnolina lanciata dall'auto

TREVISO - Dopo la crudele e orribile storia della morte della cagnolina anziana e malata, lanciata da un'auto in corsa a Merlengo di Ponzano, avvenuta sabato scorso, oggi Carla Rocchi, presidente Nazionale dell'Ente Nazionale Protezione Animali, ha scritto al governatore del Veneto Luca Zaia. "È urgente accelerare l'iter di approvazione della nuova legge regionale sul benessere animale - sottolinea - che giace ormai da troppo tempo presso il Consiglio in attesa di discussione".

L'episodio di Ponzano è solo uno dei tanti casi di barbarie ai danni degli animali, non solo domestici che purtroppo ancora si verificano nella Marca e non solo. In Veneto è stato presentato un disegno di legge sulla tutela del benessere degli animali, puntualizza l’Enpa, ma è fermo. "Le modifiche previste nel ddl introducono elementi che migliorano notevolmente la tutela dei cani e dei gatti sul territorio, non solo in relazione alla loro corretta gestione: contrasta e persegue i colpevoli di orribili crimini contro gli animali, come questo recente episodio, a cui veramente nessun cittadino è più disposto ad assistere", scrive Rocchi. "Dalla Regione e da lei - conclude la presidente - ci aspettiamo non solo una condanna netta di tali episodi, ma anche l'adozione di atti concreti per prevenire tali reati e, in tal senso, la ripresa dell'iter e l'approvazione della nuova legge sul benessere animale riteniamo sia la priorità."

L'anziana cagnolina lanciata dall'auto in corsa era stata subito presa in consegna dai veterinari e dai volontari della Sezione Enpa di Treviso, ma a nulla sono servite le cure: troppo gravi i traumi riportati dall'animale nell'impatto. Sul corpo della cagnolina, tra l'altro, c'erano segni e ferite pregresse che lasciano pensare a precedenti maltrattamenti.

 

Leggi anche:

Non ce l'ha fatta la cagnolina lanciata dall'auto in corsa a Ponzano

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×