28 marzo 2020

Mogliano

Buoni pasto, Mogliano in subbuglio

Crociata di Azzolini che critica la scelta della Giunta di far pagare tutto e subito ai genitori

| commenti |

| commenti |

Buoni pasto, Mogliano in subbuglio

MOGLIANO - La maggior parte dei genitori moglianesi sono in agitazione dopo la circolare inviata dal Sindaco sui costi mensa e sulle modalità di pagamento degli stessi.

 

L’ex Sindaco Azzolini  interviene criticando aspramente il provvedimento che definisce di inaudita violenza e di stampo dittatoriale. “ Il Sindaco Arena in campagna elettorale aveva promesso di abbassare i buoni pasto – commenta Azzolini – invece ora adotta un provvedimento dittatoriale che rischia di mettere in ginocchio molte famiglie già impegnate dal caro scuola.”.

 

“ Il Sindaco infatti chiede ai genitori di pagare tutti i pasti dei loro figli subito od al massimo in due o tre rate. Una famiglia, oltre ai libri quaderni e zaini, dovrà pagare subito, per esempio per la scuola dell’infanzia, 220 euro ed altre due rate identiche il 31/12 ed il 31/3/2016, altrimenti nei prossimi giorni il figlio od i figli non mangeranno. I genitori che non aderiscono o che non pagano rischiamo, come specificato nella lettera firmata dal Sindaco, di essere denunciati al Tribunale dei minori per la “Valutazione delle competenze genitoriali”.

 

“ Questo E’ un provvedimento da dittatore antidemocratico – prosegue Azzolini – infatti i rappresentanti dei genitori non ne sapevano nulla. Noi proporremo in Consiglio Comunale di tornare a pagare la mensa con il buono singolo e di poterlo fare con la ricarica acquistabile in tabaccheria, online od al Punto Comune. Il genitore così potrà comprare i buoni singolarmente e quando avrà la disponibilità.”.

 

“ Pagare tutto e subito altrimenti non si mangia – continua Azzolini – è un provvedimento di una violenza inaudita. Per gli ammanchi noi proponiamo di incaricare un solo avvocato per il recupero dei crediti di tutti i genitori morosi.”.

 

“ Il Sindaco – conclude Azzolini – vuol mettere fieno in cascina mettendo i soldi delle brave persone in conto corrente fruttifero così da garantirsi con gli interessi i 30.000 euro dei genitori morosi. Il provvedimento, infatti, prevede che in caso non si usufruisse del servizio i soldi verranno restituiti l’anno prossimo.”.    

Gianfranco Vergani

 

Leggi altre notizie di Mogliano
Leggi altre notizie di Mogliano

Dello stesso argomento

immagine della news

12/11/2017

Quartiere in campo per solidarietà

L’Associazione Quartiere Est ha raccolto e devoluto una somma di 1.800 euro, destinata all’acquisto di buoni pasto degli studenti di famiglie in difficoltà

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×