25 maggio 2020

Mogliano

BUONI PASTO, AUMENTA IL COSTO MA PAGA IL COMUNE

Lo ha deciso la Giunta dopo il rincaro Istat del servizio mensa scolastico

| commenti | (1) |

| commenti | (1) |

BUONI PASTO, AUMENTA IL COSTO MA PAGA IL COMUNE

CASIER - Aumenta il costo dei pasti forniti dalle mense scolastiche per effetto della variazione Istat, ma il carico quest’anno non graverà sulle famiglie, avendo l’Amministrazione deciso che verrà assorbito dalle casse comunali.

La variazione inizialmente richiesta dalla ditta è stata di 13 centesimi, ma si è riusciti a chiudere la trattativa a 6 centesimi (Iva esclusa) per ogni buono pasto che verrà consumato nel corso dell’anno scolastico 2012/13. Nessun nuovo aumento sarà richiesto sino alla scadenza dell’appalto.

Per le famiglie, dunque, nessuna novità: il buono pasto rimarrà invariato a 4,70 euro ed il servizio inizierà puntualmente oggi lunedì 17 settembre. Dato che il numero stimato dei pasti dell’anno si aggira intorno ai 46 mila per le casse comunali l'adeguamento Istat corrisponderà ad una spesa di circa 3 mila euro.

«Essendo trascorso appena un anno dall’aumento legato al rinnovo dell’appalto, abbiamo reputato inopportuna un’ulteriore variazione del prezzo del buono - ha detto l’assessore all’Istruzione e al Bilancio Simona Guardati - ma per il resto manteniamo la scelta di principio già operata, e cioè di rimborsare le famiglie in base alla fascia ISEE, evitando contributi lineari indipendenti dalla situazione economica, anche confortati dall' esito dell'esperienza dello scorso anno scolastico, che ci ha permesso di dare una risposta adeguata alle richieste di 51 famiglie».

 

Leggi altre notizie di Mogliano
Leggi altre notizie di Mogliano

Dello stesso argomento

immagine della news

12/11/2017

Quartiere in campo per solidarietà

L’Associazione Quartiere Est ha raccolto e devoluto una somma di 1.800 euro, destinata all’acquisto di buoni pasto degli studenti di famiglie in difficoltà

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×