29/06/2022pioggia debole e schiarite

30/06/2022nubi sparse

01/07/2022poco nuvoloso

29 giugno 2022

Treviso

BUONA DOMENICA Il petomane che si aggira indisturbato negli studi della Rai

Il marsigliese "Pujol le pètomane” pare si sia reincarnato in un giornalista del servizio pubblico. Denunciato dai colleghi ma protetto dai superiori: viva la Rai

| Roberto Grigoletto |

immagine dell'autore

| Roberto Grigoletto |

TREVISO - Garantiscono che il personale assunto alla televisione di Stato - quella, detto per inciso, che paghiamo di tasca nostra 90 euro all’anno- viene selezionato con il criterio della meritocrazia, non più la spinta della raccomandazione. Probabilmente non è vero. Come non è credibile che tutti, prima, varcassero il portone di viale Mazzini incompetenti ma figli o amici di.

Alle redazioni di Tg e Gr si approda per concorso e nella lunga storia dell’informazione radiotelevisiva di Stato giornalisti di qualità sono stati autentici fiori all’occhiello dell’azienda. Così come direttori e vice direttori di testata, professionali e integerrimi.

Negli ultimi tempi però qualcosa è non sta andando per il verso giusto, qualche caduta di stile c’è stata. Comportamenti non troppo deontologici, libertà prese e consentite, coperture imbarazzanti. Tutto quanto sul posto di lavoro. Dove non è propriamente un odore di santità quelli che viene sparso. Insomma l’aria è cambiata, è diventata decisamente più pesante. Per meglio dire: viziata.

Nei giorni scorsi si è venuta a sapere infatti di una storia che ci riporta con la memoria a una pellicola del 1983, regia di Pasquale Festa Campanile e interpretata magistralmente, come sempre, da un grande Ugo Tognazzi: “Il petomane”. Tratto dalle “prodezze” di un tizio realmente esistito, Joseph Pujol, che Viveva a Marsiglia e di professione esercitava come panettiere, il giovane rivelò precocemente doti superiori nel controllo muscolare e soprattutto degli sfinteri. La qual cosa gli permise un (poco invidiabile) primato: flatulare a volontà, come se piovesse. Ma anche con il bel tempo.

Ora non è dato di sapere se “ Pujol le pètomane” si sia reincarnato e trasformato da panettiere in giornalista del servizio pubblico. Sta di fatto che alla Rai aleggia. E non solo in spirito. Ha scritto “Libero”: “Cinque indagati tra vicedirettori e capi redattori del tg della rete ammiraglia Rai per stalking e mobbing. Il tutto per la denuncia del mezzobusto Dania Mondini, giornalista e conduttrice del Tg1, la quale sostiene che per ridimensionarla sia stata messa in una stanza con un collega che non sa trattenere né flatulenzerutti (il nome del collega, per ora, è top secret). Il pm ha chiesto di archiviare, ma il procuratore generale Antonio Mura ha poi revocato l'archiviazione, segnalando il caso al Csm. Nella denuncia si legge anche che il presunto petomane in passato fu accusato di "molestie sessuali", sempre in Rai, oltre che di "dossieraggio contro alcuni colleghi". La denuncia della Mondini risale al 2018, la richiesta d'archiviazione risale al 2019, dunque il procuratore generale ha avocato l'inchiesta che prosegue”. E bene ha fatto.

Altrettanto opportuna, se non fosse retorica, la domanda da rivolgere a chi di dovere: perché non è stato traslocato questo artista del suono, il “Pujol le pètomane” dei poveri (rispetto al maestro di Marsiglia) ma pure impiegato alla radiotelevisione italiana? “Lei non sa chi sono io” - se la starà ridendo il diretto interessato. Chi sta sopra e chi sta dietro si conoscono, eccome. Com’è che sono inamovibili al loro posto?

Buona domenica

 


| modificato il:

foto dell'autore

Roberto Grigoletto

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

immagine della news

26/06/2022

BUONA DOMENICA Date a Cesare quel che è di Cesare

E' l'insegnamento evangelico meno praticato dalle autorità ecclesiastiche. L'intervento scriteriato del Vescovo di Verona Zenti nelle elezioni da cui oggi uscirà il nuovo Sindaco della città scaligera

immagine della news

19/06/2022

BUONA DOMENICA Non si è mai troppo vecchi

In America già si pensa al successore di Biden che a novembre compirà 80 anni. Una soglia sotto la quale in Italia non si scende per la scelta del Capo dello Stato

immagine della news

05/06/2022

BUONA DOMENICA La scuola della...esclusione

A San Donà cinque alunni di scuola elementare sono rimasti fuori dalla chiesa perché non fanno religione. A Firenze un bambino disabile lasciato a casa dalla gita a causa della carrozzella

immagine della news

15/05/2022

BUONA DOMENICA Giù le mani... degli Alpini

All'Adunata di Rimini molestie verbali e fisiche: centinaia le denunce. Un'ombra pesante su uno dei sodalizi più amati d'Italia. Che ora ai suoi associati dovrebbe proporre corsi di educazione civica

immagine della news

01/05/2022

BUONA DOMENICA "Niente sesso, siamo inglesi"

Dall'affare Profumo, al principe Andrea fino al deputato appena scoperto durante una seduta a Westminster a guardare video porno dal cellulare: brutta bestia il sesso per gli inglesi

immagine della news

03/04/2022

BUONA DOMENICA Quando il modo ancor ci offende

I docenti no vax sono rientrati in servizio ma non per svolgere il proprio lavoro. Un precedente preoccupante ma soprattutto un messaggio diseducativo se passa l'idea che "vince il più furbo".

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×