29 novembre 2020

Cronaca

BUONA DOMENICA Combattere Satana per sconfiggere il Covid

Farneticazioni e deliri di un prete solo al microfono: padre Livio a Radio Maria dovrebbe provare a tacere di più per rispetto dei malati e delle vittime del coronavirus

| Roberto Grigoletto |

immagine dell'autore

| Roberto Grigoletto |

BUONA DOMENICA Combattere Satana per sconfiggere il Covid

TREVISO - Don Livio Fanzaga, il direttore di RadioMaria è un uomo d’altri tempi. Di un’altra stagione. Un’altra era, anzi: quella del Concilio di Trento. Fosse vissuto all’epoca, avrebbe percorso tutti i gradini dell’ecclesiastica carriera (e pure fulgida). Altro che parlare dalla mattina alla sera - e ogni giorno che Dio manda in terra – dai microfoni di una emittente radiofonica. Che il suo abbondante seguito di ascoltatori ce l’ha, indubitabilmente. Non fosse altro perché è l’unica radio trasmessa in settantotto Paesi però con un segnale così potente da essere ricevuto sin nelle lande più desolate. E non si sa se per mercé divina o per la robustezza dei ripetitori. Fosse di pervasività, il problema: non sussisterebbe.

Lo è piuttosto, ed è eclatante, ciò che da quella emittente si irradia “urbi et orbi” ed “ex ore” del suo direttore. L’ultima Crociata padre Livio l’ha bandita contro il Covid: “Questa epidemia è un progetto non casuale, che non viene dai pipistrelli o dal mercato di Wuhan. Il coronavirus è un progetto criminale delle élite mondiali con la complicità forse anche di alcuni Stati per instaurare una dittatura sanitaria e ridurci come zombie”. Una spiegazione - scientifica e politica al tempo stesso - che in nuce permette a tutti di avere finalmente contezza di questa pandemia che ci è piovuta addosso. Soprattutto di scoprire qual è il suo vero scopo: “Costruire un mondo senza Dio, il mondo di Satana. Vorrebbero realizzarlo entro il 2021”.

Adesso poi che alla Casa Bianca dovrebbe insediarsi (sfrattato permettendo) Joe Biden, si preannuncia in filodiffusione da Radio Maria il suono delle trombe e l’ora del Giudizio. Nel sottofondo, immancabile e inconfondibile, la voce del Padre (Livio). Il quale, molto prima che Greta Thunberg entrasse in scena, ci aveva già rivelato che non è il riscaldamento globale a causare disastri al pianeta ma Satana. Un esemplare di negazionismo non in via di estinzione, purtroppo. Un posto sul podio della disinformazione le rubriche di don Fanzaga lo custodiscono saldamente. Più grave ancora però è la “politica” di una emittente la cui ispirazione (cristiana apostolica romana) non dovrebbe essere geneticamente modificabile. Gli anatemi invece viaggiano nell’etere, un giorno sì e l’altro pure, alla velocità della luce.

E se fino a un certo punto si potevano derubricare al pittoresco con tendenze grottesche, oggi nel pieno di una emergenza pandemica che continua a mietere vittime, farneticazioni e deliri pseudo apocalittici non sono ammissibili. Come ha dichiarato il teologo Alberto Maggi: “Quella radio fa male a chi l’ascolta e propaga tesi azzardate e infondate, legate alla teologia preconciliare, fa grimaldello con le vecchiette spaventandole. Mi meraviglia come quella radio non sia ancora chiusa”.

 

BUONA DOMENICA

 


| modificato il:

foto dell'autore

Roberto Grigoletto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×