20 ottobre 2021

Valdobbiadene Pieve di Soligo

La bufala tormentone della giraffa che voleva rimanere a Falzè di Piave

Non è la prima volta che qualcuno s'inventa una giraffa in fuga nella Marca e questa volta è toccato a Falzè di Piave

| Tiziana Benincà |

immagine dell'autore

| Tiziana Benincà |

la bufala tormentone della giraffa a Falzè di Piave

FALZE' DI PIAVE - La giraffa colpisce ancora e allora abbiamo deciso di dare voce alla bufala tormentone che in questi giorni sta girando nei social di Falzè di Piave.

Il presunto avvistamento di un cucciolo di giraffa alto circa due metri è avvenuto prima in Piazza Arditi e poi in Via Fornaci, diretta verso il Piave. Purtroppo, vista la tarda ora ed il coprifuoco in avvicinamento, non ci sono stati ulteriori testimoni oltre ai ragazzi che hanno messo in rete la notizia.

Domenica mattina la vicenda è proseguita tra ricerche inventate o meno, ma la giraffa, nonostante la sua natura selvaggia, ha deciso di rimanere a Falzè e di mettersi in posa per uno scatto al tramonto lungo il Piave lunedì verso le 17.00.

Martedì mattina ulteriore avvistamento, ma come si sa, uno scherzo è bello quando dura poco, così i ragazzi che si sono divertiti ad intrattenere gli abitanti di Falzè e non solo, sono stati richiamati da Iris Moneta, coordinatrice delle Guardie Eco-Zoofile OIPA di Treviso, perché “Divulgare segnalazioni non fondate ed accertate, può essere motivo di denuncia per procurato allarme.”

Per concludere la questione, come l’hanno fatta arrivare, ora le hanno messo il divieto di accesso; proprio così: un cartello all’ingresso del paese, ma anche questo, potrete vederlo solo sui social.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Tiziana Benincà

Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo
Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo

Dello stesso argomento

immagine della news

07/01/2019

Nutria massacrata a bastonate

L'Organizzazione per la protezione animali procederà alla denuncia contro i tre responsabili. Previste ammende tra 5.000 e 30.000 euro

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×