05/12/2021pioggia

06/12/2021sereno

07/12/2021velature lievi

05 dicembre 2021

Treviso

A Breda di Piave la “Rotatoria della Legalità”

Testimonianza di Luciano Tirindelli della scorta del magistrato Falcone, protagonista della lotta alla mafia. Inaugurate due opere di street-art

|

|

A Breda di Piave la “Rotatoria della Legalità”

BREDA - Intitolata in Comune di Breda di Piave, sabato mattina, la rotatoria fra via Falcone e Borsellino e via Carlo Alberto Dalla Chiesa, ribattezzata “Rotatoria della Legalità”, visto che in essa convergono due vie intitolate a tre grandi protagonisti dalla lotta alla mafia, in Italia e nel mondo.

Alla cerimonia hanno preso parte il sindaco di Breda di Piave, Moreno Rossetto, il Prefetto di Treviso, Maria Rosaria Laganà, il Questore di Treviso, Vito Montaruli, la dirigente dell’Ufficio Scolastico Regionale, Carmela Palumbo, il consigliere provinciale, Emanuele Crosato, la dirigente dell’Istituto Comprensivo di Breda di Piave, Doriana Renno, la sindaca del Consiglio Comunale dei Ragazzi di Breda, Sofia Cattapan, l’assessore alla sicurezza di Breda di Piave, Lucio Zaniol, il rappresentante di Open Fiber, Felice Cardilli, e la rappresentante di Art Flood, Melania Ruggini, poi Don Stefano Vidotto ha benedetto l’opera. Ha portato la sua testimonianza Luciano Tirindelli, membro della scorta del magistrato Giovanni Falcone che, il 23 maggio 1992, non si trovava sull’automobile fatta esplodere a Capaci per un cambio di turno. La cerimonia cade a ridosso della giornata della Legalità, che ogni anno viene celebrata il 23 maggio, in ricordo del brutale omicidio del giudice Falcone.

La “Rotatoria della Legalità” nasce in seguito all’apertura della via Borsellino e Falcone, di fronte all’edificio delle Poste, all’intersezione tra Piazza Italia, via Carlo Alberto Dalla Chiesa e, appunto, via Falcone e Borsellino. L’opera ha modificato la viabilità esistente, rendendola più sicura con i sensi unici e la pista ciclopedonale con completamento e collegamento con via Moretti e via Cal di Breda. Il costo complessivo dell’operazione è stato di 145.000 euro finanziati in parte col “Decreto Crescita” del 2019 e in parte con fondi propri del Comune di Breda di Piave.

Nel corso della mattinata sono stati inaugurati due ritratti dei magistrati Falcone e Borsellino realizzati, durante i giorni antecedenti la cerimonia, sul container per la fibra ottica dell’azienda Open Fiber (che sta portando la fibra in tutta Breda di Piave) grazie alla diponibilità del loro Network & Operations Cluster C&D Field Manager Felice Cardilli e su una grande tela di 12,5 metri quadrati.

Le due opere, realizzate rispettivamente da Nicola Bovolenta e Manuela Merlo, rientrano nell’itinerario del festival annuale di street art DeltArte - il delta della creatività giunto alla IX edizione. Il festival è curato da Melania Ruggini e dall’associazione Art Flood.

La tela, dipinta dall’artista romana di fama nazionale Manuela Merlo, sarà quindi donata all’Istituto Comprensivo di Breda di Piave, i cui studenti hanno preso parte a un percorso di educazione alla legalità. Le opere: Si tratta di un progetto di alto valore per la comunità, che va a rigenerare e riqualificare un angolo della città attraverso la forza evocativa dell’arte urbana.

La prima opera di street art andrà ad abbellire il container per la fibra ottica dell’azienda Open Fiber, lungo 6,5 metri e alto 2,5, grazie al talento del giovane creativo Nicola Bovolenta, che ritrarrà con il suo efficace stile realistico i due protagonisti Falcone e Borsellino.

La seconda opera, invece, verrà realizzata dalla celebre artista Manuela Merlo su una grande tela per esterno di 5 metri per 2,5, per poi essere donata all’istituto comprensivo di Breda di Piave. L’iniziativa coinvolge le scuole per rendere alunne e alunni protagonisti dell’educazione alla democrazia e alla legalità, capaci di esercitare i propri diritti-doveri di cittadinanza, anche grazie ai percorsi di Cittadinanza e Costituzione.
 

 


| modificato il:

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×