13/04/2024sereno

14/04/2024poco nuvoloso

15/04/2024velature sparse

13 aprile 2024

Nord-Est

Botulino da conserva fatta in casa, ricoverata una 41enne

Curata all'ospedale, è fuori pericolo

|

|

Botulino da conserva fatta in casa, ricoverata una 41enne

PORTOGRUARO (VENEZIA) - Una donna di 41 anni, residente nel Veneto Orientale, è stata ricoverata in rianimazione e poi nella Stroke Unit all'ospedale di Portogruaro (Venezia) a causa di un'intossicazione da tossina botulinica causata da una conserva fatta in casa. Il caso - riferisce l'azienda Ulss 4 del Veneto orientale - risale allo scorso 19 novembre, quando la donna si era recata al pronto soccorso di Portogruaro segnalando vertigini, difficoltà a parlare, problemi di vista e difficoltà a deglutire, segnali tipici si botulismo. Dall'indagine neurologica il sospetto di botulismo alimentare è stato confermato, ed è stato informato il Servizio igiene degli alimenti e della nutrizione (Sian).

E' stato quindi effettuato un sopralluogo nell'abitazione della donna, recuperando alcune conserve preparate in casa, tra le quali un vasetto di peperoni sott'olio. Ed è proprio in questo vasetto che l'istituto Zooprofilattico delle Venezie ha riscontrato la presenza del "clostridium botulinum", il più noto produttore di tossine botuliniche. La quarantunenne in questi giorni è stata dimessa dall'unità dei terapia intensiva della neurologia di Portogruaro ed è in buono stato di salute.


Iscriviti alla Newsletter di OggiTreviso. E' Gratis

Ogni mattina le notizie dalla tua città, dalla regione, dall'Italia e dal mondo


 

 



Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×