22 gennaio 2021

Montebelluna

Bottacin scrive al Ministro e sollecita la realizzazione delle casse di espansione a Ciano

L’assessore regionale per la quarta volta scrive a Roma, per poter attuare il contestato progetto di escavazione sul Piave

| Ingrid Feltrin Jefwa |

immagine dell'autore

| Ingrid Feltrin Jefwa |

Bottacin scrive al Ministro e sollecita la realizzazione delle casse di espansione a Ciano

CROCETTA DEL MONTELLO – L’assessore Bottacin non demorde e ancora una volta scrive al Ministro per sollecitare la realizzazione delle contestate casse di espansione nelle Grave del fiume Piave a Ciano del Montello. “Il Governo dichiari se intende procedere col progetto del bacino di laminazione”: afferma l’assessore regionale. “Il nuovo sollecito segue l’incontro del 19 febbraio, convocato dai Prefetti di Treviso e Venezia, che ha visto riuniti intorno ad un tavolo tutti i soggetti istituzionali coinvolti nel progetto del bacino di laminazione – si legge in una nota regionale -. Ma, soprattutto, fa seguito alle precedenti lettere inviate dall’assessore regionale all’ambiente il 23 gennaio, 28 gennaio ed il 10 febbraio scorsi. Lettere che non hanno ricevuto, ad oggi, riscontro alcuno”.

 

Va ricordato che in occasione del maxi vertice tenutosi a porte chiuse, molti i residenti nei comuni lungo il corso del fiume Piave, hanno manifestato in piazza a Treviso per ribadire il loro no al progetto che prevede un escavazione di quasi 21 milioni di metri cubi di ghiaia, per una profondità media di 4 metri, oltre a muri in cemento armato per una lunghezza di 13,5 chilometri che saranno alti fino a 8 metri, in un contesto ZPS e SIC quindi a tutela ambientale europea, per la sua alta valenza naturalistica.

 



foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa
Direttore responsabile

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Montebelluna
Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×