06/12/2022nebbia

07/12/2022foschia

08/12/2022molto nuvoloso

06 dicembre 2022

Castelfranco

Borso del Grappa, sfruttamento del lavoro e immigrazione clandestina: 41enne arrestata

Sospesa l'attività imprenditoriale del tomaificio che dirigeva

| Gianandrea Rorato |

| Gianandrea Rorato |

Borso del Grappa, sfruttamento del lavoro e immigrazione clandestina: 41enne arrestata

BORSO DEL GRAPPA - I Carabinieri della Compagnia di Castelfranco Veneto, con il personale del Gruppo Carabinieri per la Tutela del Lavoro di Venezia e del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Treviso, nell’ambito di articolata indagine sotto la direzione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Treviso a  Borso del Grappa, all’interno di un tomaificio, hanno arrestato per intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro, aggravato, continuato, favoreggiamento
dell’immigrazione clandestina, aggravato, continuato una donna 41enne di origini cinesidentificata dai militari dell’Arma operanti, all’atto di svolgere attività di sorveglianza e controllo nei confronti di 8 operai di origini pakistane.

Erano impegnati in mansioni di manodopera, dei quali 6 assunti con contratto “part-time” e 2 irregolarmente presenti sul territorio nazionale mentre veniva deferito in stato di libertà in relazione alle medesime fattispecie delittuose un altro soggetto di origini cinesi. All’esito delle verifiche, è stato accertato che i due indagati, in concorso tra loro e in violazione delle clausole contrattuali, corrispondevano agli 8 lavoratori la retribuzione oraria di Euro 3,50, con turni giornalieri di 10 ore, senza diritto ai periodi di riposo settimanale e di ferie, in ambienti lavorativi privi dei previsti requisiti di sicurezza e igiene, mettendo loro a disposizione alloggi in precarie condizioni igieniche, ricavati all’interno di un’abitazione attigua al laboratorio, così favorendo anche l’immigrazione clandestina dei 2 lavoratori pakistani irregolari sul territorio nazionale.

E’ stato adottato un provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale, a seguito dell’accertato impiego di 20 lavoratori identificati, tutti non in regola con le procedure di assunzione e di constatate violazioni in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro. Comminate sanzioni amministrative per complessivi Euro 78.444 e ammende per totali Euro 27.272.

LEGGI ANCHE

Caporalato ad Altivole, scoprono operai a 3 euro l'ora per dieci ore al giorno

Asolo, due laboratori artigianali chiusi dai carabinieri per caporalato e sfruttamento del lavoro

 


| modificato il:

Gianandrea Rorato

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×