27/11/2022sereno

28/11/2022molto nuvoloso

29/11/2022nuvoloso

27 novembre 2022

Vittorio Veneto

Boom di turisti a Vittorio Veneto: "Sorti nuovi B&B e strutture ricettive, la zona Unesco sta portando i suoi frutti"

Nel 2021 sono state registrate in città 62.388 presenze di turisti

| Roberto Silvestrin |

immagine dell'autore

| Roberto Silvestrin |

turismo vittorio veneto

VITTORIO VENETO - È boom di presenze turistiche a Vittorio Veneto. "Se raffrontiamo i dati del 2020, del 2019 e del 2021, questi evidenziano come il nostro territorio sia molto attrattivo e la crescita delle presenze turistiche sia sempre continua e costante – dichiara il vicesindaco Gianluca Posocco -. Nel 2021, nonostante il perdurare della pandemia, abbiamo superato le presenze del 2019, anno pre-Covid, andando oltre le 62mila presenze di turisti in città".

 

Nel 2020, a causa della pandemia, le presenze di turisti italiani e stranieri in città si erano fermate a quota 45.524. Nel 2022 si punta invece a chiudere con un dato in crescita rispetto al 2021. "Il 2022 è partito molto bene – aggiunge il vicesindaco –. Il mese di aprile, in particolare, ha fatto registrare un vero e proprio boom di turisti in città con oltre 5mila presenze. E il trend continua ad essere molto positivo grazie all’interesse che c’è per la zona Unesco, che sta portando i suoi frutti in tutta l’area, Vittorio Veneto incluso. Il lavoro che stanno facendo in sinergia i comuni, che finalmente hanno abbandonato i vari campanilismi, si riscontra soprattutto nella promozione del nostro territorio all’estero. I turisti olandesi, tedeschi, inglesi e americani sono in crescita". Nel 2021 sono state registrate 16.662 presenze di turisti stranieri.

 

Questi numeri stanno avendo anche positive ripercussioni economiche sul territorio vittoriese. Negli ultimi anni sono stati aperti nuovi bed & breakfast in Val dei Fiori (tra Cozzuolo, Carpesica, Formeniga e Confin, core zone del sito Unesco), e in questo periodo stanno nascendo altre strutture ricettive. Diversi privati hanno partecipato ai vari bandi Pnrr per sistemare rustici e creare così nuovi luoghi per l’accoglienza. "Oltre ad offrire un servizio di accoglienza, i vari B&B si sono organizzati proponendo ai turisti escursioni in bici, classica o elettrica, e a piedi grazie anche al progetto “Naturalmente Vittorio Veneto”, impegnato, in sinergia con le associazioni, a valorizzare la rete sentieristica presente nelle nostre colline – rileva il vicesindaco -. Tanti poi gli eventi che hanno scandito l’estate vittoriese, da Ceneda a Serravalle, passando per il Centro, eventi che hanno attirato turisti facendo bene alla città. E questo grazie alle associazioni, che dopo il Covid stanno ripartendo con nuove energie. E proprio per i turisti è stata pensata la nuova app “Turismo Vittorio Veneto”, un ulteriore strumento che aiuterà a sviluppare un progetto di territorio".

 


| modificato il:

foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×