09/08/2022parz nuvoloso

10/08/2022poco nuvoloso

11/08/2022poco nuvoloso

09 agosto 2022

Nord-Est

Bollo auto: la Giunta del Veneto proroga la scadenza a settembre

"L'impatto economico della pandemia è evidente e continua a pesare sui bilanci di imprese e famiglie venete"

|

|

Bollo auto: la Giunta del Veneto proroga la scadenza a settembre

VENEZIA - Su proposta dell'assessore per i tributi, il bilancio e la programmazione, Francesco Calzavara, la Giunta veneta ha approvato un nuovo disegno di legge che proroga al 30 settembre il pagamento del bollo auto dovuto per qualsiasi scadenza compresa tra il primo gennaio e il 31 agosto 2021.

"L'impatto economico della pandemia è evidente e continua a pesare sui bilanci di imprese e famiglie venete - spiega Calzavara -. Rinviare a settembre il pagamento del bollo auto è una soluzione concreta pensata per aiutare i nostri contribuenti, dando loro più tempo per il pagamento della tassa automobilistica dovuta per l'anno di imposta 2021".

"Già con la legge di stabilità 2021 abbiamo introdotto la norma sul rinvio del versamento del tributo al 30 giugno - continua - e dai dati è emerso che a fine gennaio il 28% dei contribuenti ha avuto bisogno di questa agevolazione rimandando il pagamento della tassa auto a un momento successivo, dimostrando l'utilità dell'iniziativa regionale".

"I numeri ci confermano che i contribuenti del Veneto non sono mai stati evasori - sottolinea Calzavara -. Le percentuali di soggetti che adempiono correttamente ai propri doveri fiscali sono sempre state molto elevate, ma quando una pandemia colpisce così duramente i redditi e i risparmi dei cittadini bisogna saper trovare nuove soluzioni per non gravare ulteriormente sulla loro situazione economica".

"La norma proposta e approvata in Giunta, ma che ora passerà in esame del Consiglio regionale per l'approvazione, non recherà danno alle entrate della Regione - conclude l'Assessore Veneto -.

Questi ulteriori 90 giorni vanno intesi come un supporto agli impegni tributari di imprese e cittadini, con la garanzia di non vedersi applicare sanzioni o interessi aggiuntivi".
 

 



Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×