31 marzo 2020

Montebelluna

"La biblioteca di Montebelluna è inadeguata"

L’opposizione lamenta che mancano aule studio

| Ingrid Feltrin Jefwa | commenti |

immagine dell'autore

| Ingrid Feltrin Jefwa | commenti |

Biblioteca di Montebelluna

MONTEBELLUNA – Biblioteca oramai inadeguata ad ospitare il numero crescente di studenti. L’opposizione lamenta la carenza di aule studio in quella che da molti è considerata una delle biblioteche migliori della provincia: all’origine del problema anche la massiccia fruizione da parte di tanti giovani che provengono da tutto il Montebellunese.

La biblioteca è certo un fiore all’occhiello per Montebelluna, moderna, funzionale, con un ampia offerta di servizi ed anche esteticamente accattivante ma forse proprio per i suoi tanti pregi richiama studenti anche dai comuni vicini e così gli spazi, soprattutto per chi ci va per studiare, sono sempre più inadeguati come spiega il capogruppo della lista Pd-Il futuro è adesso, Davide Quaggiotto.

“Interveniamo per evidenziare una situazione che si verifica spesso e che sottende la presenza di un bisogno concreto vissuto dagli utenti della biblioteca in generale e dagli studenti – spiega Quaggiotto -. In special modo durante i periodi di sessione d’esame degli studenti universitari la biblioteca si riempie completamente fin dalla mattina diventando punto di riferimento per tutti gli studenti del montebellunese e non solo. La biblioteca in alcuni giorni si riempie così tanto che addirittura alcuni studenti e non, si ritrovano costretti a tornare a casa”.

“Ciò dimostra il valore che la biblioteca ha per il nostro territorio e dimostra che c’è un bisogno di spazi per gli studenti, in particolare in alcuni periodi dell’anno, la cui soddisfazione favorirebbe anche lo sviluppo di una maggiore armonia tra le diverse tipologie di utenza della biblioteca stessa. A proposito di questa situazione ricordo che nell’ex centro giovani c’erano delle aule studio semplici che sarebbero state molto utili… Una città come Montebelluna che ospita i principali istituti superiori del territorio e che quindi ha anche una vocazione in questo senso deve porsi il tema di offrire dei servizi adeguati agli studenti in termini di spazi e non solo”.

Senza entrare nel problema specifico, il sindaco Marzio Favero ha in più occasioni ammesso che oramai la struttura rischia di essere sottodimensionata. In realtà gli spazi a Montebelluna non mancano in particolare ora che anche la Barchessa del Parco Manin è stata restaurata e magari potrebbe rappresentare un’utile alternativa in tal senso, così come qualche ambito del Memoriale.

 



foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa

Leggi altre notizie di Montebelluna
Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×