23 febbraio 2020

Basket

LA BENETTON VINCE IL DERBY

Contro la Reyer finisce 72-61 per i ragazzi di Sasha Djordjevic

Basket

TREVISO - Il derby parla trevigiano. La Benetton Basket si aggiudica la tesissima gara del Palaverde 61-72 contro la Reyer Venezia con una prova di forza dei ragazzi di coach Djordjevic che hanno superato gli avversari con dinamismo. Prestazione maiuscola di capitan Bulleri (16 punti) che mette le triple decisive dell'ultimo quarto che spazzano via ogni tentativo veneziano di rimonta. Il finale è un delirio: dopo la sirena di fine match sotto la gradinata sud del Palaverde tutti i giocatori hanno abbracciato i tifosi biancoverdi che poco prima dell'inizio della gara erano stati protagonisti di una coreografia da brividi.

La Benetton parte con il seguente quintetto: De Nicolao, Thomas, Viggiano, Goree e Ortner. I biancoverdi volano sul 2-5 nei primi 5’ con la bomba di Viggiano che garantisce il +3. La tensione è palpabile sul parquet; Goree non la sente e piazza dall’area per il +5, 2-7 al 6’. Si segna pochissimo, è una gara di nervi, con molta imprecisione al tiro specialmente sulla sponda reyerina (1/8 da 2 nei primi 10’). Il punteggio resta inchiodato sul 2-7 per diversi minuti con Treviso che difende bene i 24”. Mazzon all’8’ è costretto a chiamare timeout per bloccare l’astinenza dei suoi. La reazione arriva con Szewczyk dalla lunetta e con la tripla sulla sirena di Fantoni per il 7-7 di fine primo quarto. 

Ad inizio secondo quarto Djordjevic si infuria per due palle perse dai biancoverdi che regalano l’11-7 a Venezia e chiama timeout. Al 14’ ristabilisce il vantaggio capitan Bulleri con una bomba (11-12). Becirovic fa fatica (3 falli in 4'), ma il suo problema si scoprirà in sala stampa a fine gara, e non è stato l'astinenza da canestri bensì un infortunio che dopo questo derby, gli impedirà di giocare le prossime gare: sarà operato per una pulizia, perciò la stagione per lui finisce qui. I biancoverdi colgono importanti rimbalzi offensivi, non pungono più di tanto con realizzazioni da sotto poiché la gara si gioca da 3: è una sfida personale Szewczyk-Moldoveanu. Il polacco della Reyer ne mette due di fila, così come il rumeno di Treviso. Dal 14-17 si vola sul 19-22 al 16’. Un minuto dopo Goree vuole prendere il largo schiacciando per il 19-24, +5, ma la Reyer piazza un 4-0 in tutta risposta (23-24, 18’). E’ sempre Goree a provare l’affondo, stavolta da lontano: infila la tripla del 23-31 e recupera la palla che lancia Viggiano in contropiede per il 23-31 del 19’ (timeout istantaneo chiesto dalla Reyer). I biancoverdi placano i tentativi veneziani, e il primo tempo si chiude 23-31, con la Benetton avanti di 8, con l'allungo negli ultimi 2', proprio quando si alzano le percentuali.  

Viggiano apre le danze nel secondo tempo con una bomba che lancia Treviso sulla doppia cifra di vantaggio, 23-34. La Benetton tiene il pallino del match con Thomas che al 23’ mette un’altra bomba, 26-39 (massimo vantaggio biancoverde). Slay tiene a galla la Reyer, suggerisce per Young e poi entra a canestro indisturbato riportando Venezia a -9, 30-39. Coach Sasha Djordjevic chiama timeout (25’) per bloccare il mini-break (6-0) dei “padroni di casa”. Treviso tiene il +10, e ritorna sul +13 con Bulleri in penetrazione dopo 2’ di lotta senza esclusione di colpi sul parquet. Treviso ha la forza per tenere il +13 a fine terzo quarto, dal 32-45 colpisce con Ortner in tap-in e poi con Moldoveanu ai liberi. Clark fissa il punteggio della fine della terza frazione sul 36-49.

Jeff Viggiano brucia la difesa reyerina in accelerazione, e la Benetton agguanta il 36-51 (+15). Sugli spalti succede di tutto, la tifoseria trevigiana si esalta . I biancoverdi al 33’ tengono il 39-54, con Mekel ai liberi dopo il timeout chiesto da Mazzon. Venezia cerca di avvicinarsi con un 4-0 bloccato immediatamente da un canestro di Ortner. Ai veneziani sembra dare lo sprint giusto Bowers che finalizza un gioco da 3 punti che riporta Venezia a -10, 46-56 al 35’. Risponde subito Mekel, da 3 per il 46-59. I trevigiani non mollano e difendono con atletismo le folate granata. Al 36’ viene fischiato un antisportivo ad Ortner che però Clark non sfrutta a dovere con uno 0/2 ai liberi (farà 2/8 alla fine ai liberi). La Benetton difende con i denti e quando attacca, trova un’altra bomba essenziale, stavolta dall’angolo, con capitan Bulleri: 49-62 (37’). E’ straordinaria la prestazione del capitano che replica a 2’ dalla sirena finale: tripla per il 53-67 che scava un solco ancor più profondo tra le due squadre. Non c’è più tempo, è il canestro che mette la parola a fine al match, l’ultimo giro di lancette non cambia più di tanto il risultato finale che è 61-72.

 

Altri Eventi nella categoria Basket

Rucker Sanve
Rucker Sanve

Basket

Contro Soresina finisce 85-60 per la formazione di coach Mian

Rucker a meno due dalla capolista

SAN VENDEMIANO - Nella settima giornata del girone di ritorno la RuckerSanve affronta l’ultima del gruppo, la Gilbertina Basket Soresina, in una partita che già dalla palla a due sembra chiaramente indirizzata verso la squadra di casa.

foto d'archivio
foto d'archivio

Basket

Il derby del Taliercio finisce 79-73 per i padroni di casa

Treviso lotta ma alla fine vince Venezia

MESTRE - Treviso ko nel derby veneto di Serie A1. Al Palasport Taliercio di Mestre va in scena il derby per la 5° giornata di ritorno tra i campioni d’Italia in carica della Umana Reyer Venezia e la neopromossa De’ Longhi Treviso Basket.

Rucker Sanve
Rucker Sanve

Basket

Ancora un'affermazione esterna per i ragazzi di coach Mian

La Rucker vince a Cremona

SAN VENDEMIANO - La Rucker Sanve espugna il PalaRadi di Cremona col punteggio di 71-61, e lo fa dopo un overtime proprio come all’andata.

Le società Sportive

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×