05/12/2022pioggia

06/12/2022nubi sparse

07/12/2022sereno

05 dicembre 2022

Mogliano

Bebe: "Pistorius? Non ci credo, è il mio mito"

La campionessa paraolimpica turbata dalla notizia

|

|

Bebe:

MOGLIANO - "Con la pistola in mano Oscar, il mio mito, non ce lo vedo, lui sparare? non è possibile". Così Bebe Vio, la 15enne campionessa paraolimpica di scherma (fioretto) alla notizia del delitto che vede coinvolto il velocista Oscar Pistorius. Lo racconta Ruggero Vio, padre di Bebe, che è "cresciuta" all'ombra di Pistorius, spesso allenandosi assieme e imparando ad usare da lui le lame per correre.

 

"Per Bebe - racconta Ruggero - Pistorius è un mito ed è stato importante averlo vicino quando lei è uscita dalla malattia. Assieme a lui ha cominciato a fare promozione per le loro specifiche attività sportive". "Siamo tutti increduli davanti a quanto è accaduto - aggiunge - Pensiamo alle altre vittime della vicenda, i genitori, e spero che Bebe, che è rimasta turbata alla notizia, mantenga la tranquillità che nell'arco della giornata le ho visto ritrovare".

 

"Mia figlia - prosegue - quando Oscar le ha insegnato a correre gli ha chiesto come avrebbe potuto ricambiare, e lui le ha semplicemente detto che fatta la prima gara importante lei avrebbe dovuto insegnargli la scherma; non credo che ciò ora potrà avvenire".

 

Intanto Bebe, anche grazie al rapporto con Pistorius, a soli 15 anni è già nel giro della nazionale azzurra di scherma. Ha fatto quattro gare per disabili, anche in coppa del Mondo, ed ha portato a casa un oro e tre argenti diventando la 3/a, all'esordio nelle competizioni, nella classifica mondiale.

 


| modificato il:

Leggi altre notizie di Mogliano
Leggi altre notizie di Mogliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×