27 gennaio 2021

Cronaca

Barista reagisce a una rapina e viene ucciso con un colpo alla testa. E' caccia al killer

|

|

Il bar Gallo, a Budrio

Tenta di difendersi dal rapinatore, ma viene ucciso. E’ accaduto a Budrio, nel bolognese (foto). Davide Fabbri, 45 anni, titolare del bar Gallo, verso le 21:30 di ieri sera ha visto entrare nel locale un uomo coperto con il passamontagna, armato di pistola e fucile. Spintonato ha poi tentato di difendersi, restando ucciso. Il killer è poi fuggito a piedi ed è scattata una caccia all'uomo nella zona.

Dalle prime ricostruzioni, Fabbri dapprima avrebbe tentato di strappare l’arma in possesso del rapinatore, un fucile, da cui sarebbero partiti diversi colpi e due clienti sono stati feriti. Poi, in una lotta tra i due nel retrobottega, il rapinatore avrebbe sparato alla testa del titolare.

''Si tratta di un fatto di un'efferatezza e una gravità inaudite per Budrio e per qualsiasi altro territorio'', ha scritto in un post su Facebook il sindaco Giulio Pierini, che ha espresso ''profonda vicinanza ai famigliari della vittima''.

''Sono inorridito per quello che è successo, ma fermo nel voler reagire immediatamente e senza tentennamenti a quello che è accaduto. Come comunità di Budrio dobbiamo respingere a testa alta questa violenza e chiediamo alle autorità competenti di assicurare alla giustizia il responsabile nel più breve tempo possibile. Vogliamo vivere senza paura e liberi da ogni tipo di violenza e mi batterò perché questo venga garantito alle nostre attività commerciali, economiche e a tutti i cittadini''.

Il sindaco Pierini ha poi annunciato che la manifestazione prevista per oggi, insieme agli amministratori e sindaci della Città Metropolitana di Bologna, è stata annullata.

 



Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×