20 settembre 2021

Barista distrugge l’auto finendo fuori strada: in corpo cinque volte l’alcol consentito

Diversi gli interventi per guida in stato di ebbrezza negli ultimi giorni

|

|

guida in stato di ebbrezza

PORDENONE - Si moltiplicano i casi guida in stato di ebbrezza in provincia di Pordenone. Negli ultimi giorni, i carabinieri hanno segnalatgo diversi casi.
Un 51enne di Fontanafredda, pluripregiudicato e disoccupato, era fradicio al volante di una bicicletta. È stato fermato dai carabinieri di Polcenigo. Erano passate le 2 di notte di sabato 12 giugno e lui zigzagava per Via San Giovanni di Polcenigo. L’etilometro gli ha misurato un tasso alcolico di 1,88 che ha significato la denuncia in stato di libertà per guida sotto l’effetto dell’alcol.

Domenica scorsa alle 20 in Via Duca D’Aosta a Fontanafredda incidente tra una Mercedes Classe A guidata da una 44enne che ha tamponato una Seat Cordoba con alla guida un 79enne con accanto la moglie di 75 anni. La 44enne all’etilometro aveva un valore di 1,15 G/l di alcol patente ritirata.

Una 34enne barista pordenonese anch’essa alla guida di una Mercedes Classe A, alle 22.30 di lunedì 14 giugno è finita fuori addosso al muro di recinzione della Cbc di Via San Rocco a San Quirino. Lei, per fortuna, se l’è cavata con due giorni di prognosi, ma l’auto è da buttare per i gravi danni subiti (per questo non è stata anzi nemmeno sottoposta a fermo amministrativo). La giovane si è vista invece ritirare la patente: il suo tasso alcolico era infatti 5 volte oltre il limite: 2,51 g/l.

 



Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×