24/09/2022molto nuvoloso

25/09/2022nubi sparse e rovesci

26/09/2022nubi sparse

24 settembre 2022

Vittorio Veneto

Bar e ristoranti riaprono all'aperto, ecco come ottenere il plateatico a Vittorio Veneto

La giunta ha varato l'adozione di una procedura semplificata

| Roberto Silvestrin |

immagine dell'autore

| Roberto Silvestrin |

plateatici bar ristoranti

VITTORIO VENETO - Bar e ristoranti riaprono all’aperto. Si pone, quindi, il problema dei plateatici: l’amministrazione di Vittorio Veneto ha varato, con un provvedimento di giunta, l’adozione di una procedura semplificata per la concessione degli spazi necessari ai commercianti.

 

“Sarà possibile presentare domanda “in deroga” per la concessione di plateatici fino al prossimo 31 dicembre 2021”, spiega il vice sindaco Posocco.

 

La procedura riguarda il rilascio della concessione per l’occupazione temporanea di suolo pubblico nell’area adiacente all’esercizio pubblico.

 

Basta presentarla per via telematica, anche solo tramite pec all’indirizzo pec.comune.vittorioveneto.tv@pecveneto.it, allegando una planimetria in scala e quotata (con le misure e l’indicazione di tavoli, sedie e altri elementi), oltre alla copia del documento di identità del firmatario, senza ulteriori formalità e senza dover pagare l’imposta di bollo.

 

Il modello della domanda si può scaricare dal sito internet del comune di Vittorio Veneto. Le domande saranno valutate, garantendo le condizioni di viabilità, sicurezza e conciliando gli eventuali diritti di terzi. I titolari delle attività interessate dal presente adempimento sono anche esonerati, fino al 30 giugno 2021, dal pagamento del canone unico di occupazione di spazi ed aree pubbliche (ex Cosap/Tosap)

 



foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

immagine della news

26/04/2022

Paese, fino al 1 luglio non si pagheranno i plateatici

La misura è stata presa dalla Giunta comunale e “allunga” di tre mesi il periodo dopo la fine dello stato di emergenza fissato al 31 marzo. Il sindaco Uberti: “Misura decisiva per favorire la ripartenza”

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×