25 febbraio 2021

Conegliano

Bar e ristoranti aperti contro i divieti: "Qualcuno terrà aperto anche a Conegliano"

Domani in tutta Italia l'iniziativa #ioapro

| Roberto Silvestrin |

immagine dell'autore

| Roberto Silvestrin |

conegliano ioapro

CONEGLIANO - Bar e ristoranti aperti nonostante i divieti. L’iniziativa ormai è diventata virale, e in tutto il paese i ristoratori potrebbero, domani, tenere aperte le proprie attività per cena o come se fossero in “zona gialla”. La cosiddetta “disobbedienza civile” non implica, ovviamente, azioni scellerate: le norme anti-Covid, come quelle che riguardano le mascherine e il distanziamento, verranno rispettate.

 

Si andrà, però, oltre l’asporto, aprendo bar e ristoranti al pubblico. Alcuni gestori italiani potrebbero tenere aperti i ristoranti anche per cena, ma non oltre le 22.

 

Qualcuno terrà aperto anche a Conegliano”, confida una fonte che preferisce rimanere anonima. I gestori di bar e ristoranti, comunque, non sono soli: Patrizia Loberto, presidente di Conegliano in Cima, ha già manifestato la propria solidarietà a chi aprirà il locale nonostante la “zona arancione”.

 

“Come faccio a non appoggiarli, dopo essere scesa in piazza il 1 maggio scorso? Ci vuole una presa di posizione, anche se nel rispetto delle regole anti-Covid”. Loberto, che gestisce il negozio Stefanel in Corte delle Rose, ha anche affisso un cartello sulla vetrina della sua attività, con l’hashtag #ioapro.

 

“Non stiamo appoggiando la movida, ma persone e aziende in difficoltà”, ha dichiarato.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Conegliano
Leggi altre notizie di Conegliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×