05 giugno 2020

Oderzo Motta

Bandiera del Comune al posto di quella europea: a Motta scoppia la polemica

Il gruppo di opposizione Motta Unita si scaglia contro la decisione del sindaco Righi. La risposta del primo cittadino

| commenti |

| commenti |

il municipio di Motta senza bandiera europea

MOTTA DI LIVENZA - Via la bandiera dell’Unione Europea, al suo posto quella con i colori biancorossi del comune. E scatta la polemica.

Il “caso” risale al 31 marzo quando i sindaci si sono riuniti davanti alle bandiere per onorare le persone morte a causa del coronavirus.

Un momento che a Motta è stato immortalato da alcuni scatti poi diffusi su Facebook. Diversi i cittadini che hanno notato l’assenza della bandiera europea.

Che fine ha fatto la bandiera europea?” si sono chiesti in diversi. Già perché le bandiere davanti al municipio sono sempre tre, ma al posto di quello dell’Unione europea c’è un drappo bianco e rosso, simbolo dei colori del comune mottense.

A precisa domanda, Righi ha risposto: «In questo momento non c’è spazio per la bandiera europea. È giusto dare invece risalto a ciò che rappresenta tutti i mottensi, riscoprendo i nostri simboli».

Apriti cielo. Ieri è stata la giornata delle polemiche.

Il gruppo di opposizone Motta Unita: «Righi ha deciso di non esporre la bandiera d’Europa sostituendola con quella di Motta a suo dire per promuovere l’unità dei mottensi.Ma se abbiamo bisogno di unità Righi per primo impari a rispettare tutti i cittadini e quindi le regole. Una persona che riveste un ruolo pubblico istituzionale non può agire che nel rispetto delle regole, gli ricordiamo che ha giurato di essere fedele alla Repubblica».



A stretto giro di posta l’intervento del sindaco Righi: «Ho deciso di dare un segnale vero di unità della nostra comunità: issare la bandiera del Comune di Motta. Ho deciso di sostituire la bandiera europea con quella della città. Una sostituzione che è un concetto semantico molto diverso dalla rimozione. Mi rattrista vedere che alcuni membri dell’opposizione non sappiano leggere dall'inizio alla fine una legge che loro stessi citano ma che non obbliga in nessun modo gli enti locali ad esporre la bandiera europea all'esterno dei municipio, ma dagli enti provinciali in su».


 

 

Leggi altre notizie di Oderzo Motta
Leggi altre notizie di Oderzo Motta

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×