05 agosto 2021

Nord-Est

Bancarotta, in manette due imprenditori veronesi

La Guardia di Finanza di Asti ha calcolato un'evasione d'imposta superiore a 260mila euro

|

|

Bancarotta, in manette due imprenditori veronesi

VERONA - La guardia di finanza di Asti su disposizione della locale procura ha arrestato per bancarotta fraudolenta, falso in bilancio e fatture false due imprenditori veronesi di 65 e 66 anni.

Sono accusati di aver ceduto in modo fraudolento gli impianti e i macchinari di maggior valore commerciale di una importante industria di dolciaria astigiana, dichiarata fallita dal locale tribunale nel 2011, che avevano rilevato e di aver così creando un deficit fallimentare superiore ai tre milioni di euro.

Gli asset venivano ceduti a titolo gratuito e il trasferimento di materiali della società prossima all'insolvenza si è accompagnato alla distruzione della documentazione contabile, alla falsificazione dei bilanci, all'emissione e all'utilizzo di fatture per operazioni inesistenti per un ammontare superiore a 500mila euro ed una corrispondente evasione d'imposta superiore a 260mila.

Ai due imprenditori sono anche stati sequestrati un immobile in provincia di Verona, tre auto e conti correnti.
 

 



Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×