27 novembre 2020

Castelfranco

Azzolin non si dà per vinta e sta già pensando al futuro

La consigliera comunale più sanguigna di Castelfranco non si è lasciata abbattere dalla sconfitta elettorale

| Leonardo Sernagiotto |

immagine dell'autore

| Leonardo Sernagiotto |

Azzolin non si dà per vinta e sta già pensando al futuro

CASTELFRANCO - Qualunque sarà l’esito del ballottaggio del 5 ottobre, tra gli scranni del prossimo consiglio comunale non vedremo più Grazia Azzolin, candidata con la lista civica “Castelfranco Rinasce” a sostegno della candidata sindaco Maria Gomierato. Difatti, con i 914 voti (pari al 5,39%) raccolti alle scorse elezioni, la lista Azzolin non potrà entrare per un soffio all’interno del consiglio comunale.

Grazia Azzolin tuttavia non si perde d’animo e, rileggendo il suo percorso politico, pensa già al futuro. «Dopo le prime esperienze con la Democrazia Cristiana appena maggiorenne e diversi anni attivi nell’associazionismo, avevo deciso di entrare in politica cinque anni fa, candidandomi con la lista di Stefano Marcon, ispirata dalla buona politica di Luca Zaia, che tuttora stimo e ammiro. Da donna coraggiosa, ho sempre cercato di smuovere l’immobilismo di quella maggioranza in favore della città, promuovendo diversi progetti, specialmente in campo culturale, dalla trasformazione del parcheggio del Teatro accademico in arena per spettacoli alla candidatura di Castelfranco a “Capitale italiana della cultura”, progetto poi fatto naufragare da questa amministrazione. Tuttavia, questo attivismo non mi ha premiato, anzi sono stata emarginata dalla Lega castellana, che tra l’altro non mi ha mai concesso la tessera, a causa delle mie proposte, subendo inoltre una discriminazione basata unicamente su pregiudizi».

L'Azzolin aggiunge inoltre: «Ho deciso di proseguire con convinzione il mio impegno civico, creando una squadra di persone nuove, estranee alla politica: ho ricevuto per questo numerose attestazioni di stima ed è solo per pochi voti che non possiamo eleggere un nostro consigliere comunale. Il gruppo è tuttavia coeso e affiatato, dove domina la concordia e armonia e per questo il nostro impegno continuerà. Da parte mia, so di avere un’energia positiva e sono ancora propositiva e a disposizione per la città. Mi impegnerò ancora di più all’interno delle associazioni della città, portando ovunque il mio amore per la bellezza e per l’arte».

 



foto dell'autore

Leonardo Sernagiotto

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×