02 dicembre 2020

Castelfranco

Azzolin lascia libertà di scelta ai suoi elettori

Grazia Azzolin alleata di Maria Gomierato non segue le orme della sua candidata a sindaco

| Leonardo Sernagiotto |

immagine dell'autore

| Leonardo Sernagiotto |

Azzolin lascia libertà di scelta ai suoi elettori

CASTELFRANCO - Grazia Azzolin ha sciolto le riserve. All’indomani delle dichiarazioni di appoggio alla candidatura a sindaco di Sebastiano Sartoretto da parte di Maria Gomierato, la consigliera uscente si smarca dall’alleata alle elezioni comunali e lascia la libertà di voto ai candidati e agli elettori della sua lista “Castelfranco Rinasce”.

La decisione scaturisce dalla constatazione del diverso percorso politico di Gomierato e Azzolin, con quest’ultima che non rinnega il suo passato leghista e che ad oggi stima e ammira il governatore Luca Zaia, vero ispiratore della sua discesa in politica cinque anni fa. Come lei, anche diversi esponenti della lista Azzolin provengono dall’area del centro-destra, condividendone valori e ideologie e che mal digerirebbero un esplicito supporto ad un candidato espressione del centro-sinistra e appartenente al Partito Democratico, benché supportato a Castelfranco da tre liste civiche non caratterizzate politicamente.

«L’alleanza con Maria Gomierato – ricorda Grazia Azzolin – è nata dalla volontà di far ripartire una città che abbiamo visto spegnersi giorno dopo giorno, anno dopo anno. Dal canto mio, ho raggruppato una squadra giovane, volenterosa, accomunata dalla voglia di cambiamento, formata da persone estranee alla politica ma attive nel mondo del volontariato, dell’associazionismo, dello sport e della scuola. Le elezioni hanno premiato l’entusiasmo e il progetto di “Castelfranco rinasce” con quasi mille voti, un tesoretto che però per poco non ci permettono di avere un consigliere».

Grazia Azzolin conferma di non appoggiare nessuno dei due candidati al ballottaggio ma lascerà libertà di voto, scelta ritenuta coerente per una lista civica. Da un lato la sua lista si è infatti impegnata nel promuovere un programma per la rinascita di Castelfranco alternativo alla giunta di Stefano Marcon, accusata di ritardi e inefficienza, dall’altro i candidati e gli elettori della lista Azzolin non voglio rinnegare i propri sentimenti politici appoggiando Sartoretto: il cambiamento da loro promulgato poteva avvenire unicamente con la vittoria di Maria Gomierato. Ogni altra opzione è quindi lasciata alla sensibilità politica personale di ciascun elettore. Infine, un ultimo augurio dell’Azzolin: «Mi auguro che chiunque vinca restauri le mura e porti Castelfranco al centro della ripresa culturale».

 



foto dell'autore

Leonardo Sernagiotto

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×