23 aprile 2021

Castelfranco

Aveva rubato in una chiesa di Vicenza, ieri ci ha riprovato ad Asolo

Fermato per la seconda volta in nemmeno due settimane il 68enne pensionato padovano che si intasca i contanti delle cassette delle offerte

| Gianandrea Rorato |

| Gianandrea Rorato |

il bottino del 20 febbraio scorso

ASOLO - Dopo quello del 20 febbraio scorso, arresto fotocopia da parte dei Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Castelfranco Veneto.

I militari dell'Arma castellana hanno nuovamente tratto in arresto il pensionato 68enne di Rubano (Padova), che il 20 febbraio aveva rubato le offerte dall'interno della chiesa di Noventa Vicentina (VI).

Questa volta l'indagato ha colpito in territorio della provincia di Treviso, precisamente nel duomo di Asolo, quando attorno alle ore 12.00 di ieri 1 marzo, utilizzando un metro telescopico con applicato all'estremità un nastro biadesivo, ha sottratto alcune banconote dalla cassetta delle offerte, per una somma complessiva di 20 euro.

Il pensionato, dopo il precedente arresto, era stato costantemente seguito dai Carabinieri, che ieri lo hanno notato e bloccato dopo che aveva asportato le offerte dalla chiesa asolana. Condotto presso gli uffici della Compagnia di Castelfranco Veneto, l'indagato è stato tratto in arresto per furto aggravato, quindi trattenuto nelle camere di sicurezza del Comando, in attesa di comparire davanti all'Autorità Giudiziaria.

 

Qui l'episodio dello scorso 20 febbraio
 

 


| modificato il:

Gianandrea Rorato

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

immagine della news

31/01/2018

Furto sacrilego a Bonisiolo

Sparite nei giorni scorsi le corone sulle statue della Madonna e del Bambin Gesù. Episodio denunciato ai Carabinieri

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×