15/06/2024nubi sparse

16/06/2024poco nuvoloso

17/06/2024poco nuvoloso

15 giugno 2024

Montebelluna

Aurora Basso 17 anni di Volpago del Montello è Miss Red Carpet

La giovane trevigiana ha vinto l’ambito concorso di bellezza a Padova

|

|

Aurora Basso

VOLPAGO DEL MONTELLO / PADOVA – Trevigiana la vincitrice, ieri sera, alla 103^ Fiera Campionaria di Padova, del 3° concorso per talenti Miss Red Carpet, organizzato da Cecchetto Eventi e “Cav. Jody Barichello” in collaborazione con Padova Hall e presentato dalla padovana Chiara Sgarbossa. È la studentessa Aurora Basso 17 anni di Volpago del Montello. Tra le ragazze in passerella sul palco della galleria 78 è risultata seconda (Miss Heli’s Gold) la ventunenne Silvia Boscolo parrucchiera di Maerne (Ve); 3^ (Miss Red Carpet Loves Talent) Elena Cavazzana, 20 anni di Tribano (Pd) studentessa; 4^ la studentessa diciottenne Benedetta Kovacevic (Miss Fashion Wow) e 5^ (Miss Cecchetto Eventi) Selma Angoud, 21 anni di Fiesso d'artico (Ve). Ospite e madrina della serata Elisa Tasca, Miss Red Carpet in carica, e altre modelle come Valeria Zanier e Katia Moro che hanno sfilato per l'Atelier Giusy. Le modelle hanno sfilato in abito da sera e costume da bagno, eseguendo performances canore con Mada e il suo inedito "Dimmi", Caterina con il suo inedito "Enchante", e Aurora che ha interpretato cover del momento.

Maurizio Trabuio, il ciclo- pellegrino padovano direttore della fondazione La Casa Onlus e ideatore del Bike Stop Padova (in via Isonzo, zona aeroporto) che offre ristoro e officina a chi viaggia su due ruote, stamane è stato ospite dell’Associazione Pugliesi Padova per parlare del suo prossimo viaggio da Norcia (via Montecassino) alla grotta di S. Michele sul Gargano. “Quello che percorrerò a settembre è un tratto della medievale via Francigena sud lungo la cosiddetta Spada di San Michele o Linea sacra di San Michele: una linea retta che congiunge 7 santuari dedicati al santo: dall’Irlanda alla Cornovaglia, dalla Normandia (Mont Saint Michel) alla Val di Susa fino al Gargano e poi dall’isola greca di Syni al Monte Carmelo. In realtà è dove passa la linea immaginaria dell’equinozio estivo”. La Puglia sta investendo molto nel cicloturismo, ha spiegato Donato Coluccia presidente dell’Associazione Pugliesi Padova presentando l’opuscolo “Puglia Bike Destination” che indica percorsi tra Gargano, Daunia, Bari e Murgia, Sud della Puglia; e Trabuio ha ricordato come il cicloturista sia forse l’unico tipo di turista non “predatorio”, non inquinante e attento all’ambiente proprio per la modalità lenta e immersiva del suo viaggio.

 


Iscriviti alla Newsletter di OggiTreviso. E' Gratis

Ogni mattina le notizie dalla tua città, dalla regione, dall'Italia e dal mondo


 

 

 



Leggi altre notizie di Montebelluna
Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×