19 ottobre 2021

Treviso

Aumenta nella Marca la richiesta di amministratori di sostegno per non autosufficienti

Quest'anno il 15% in più di domande per l'attivazione della procedura sono giunte alle Acli, che hanno deciso di svolgere il servizio altre due sedi, a Conegliano e a Oderzo.

| Roberto Grigoletto |

immagine dell'autore

| Roberto Grigoletto |

Amministratore di sostegno per anziani non auto-sufficienti

TREVISO - L’amministratore di sostegno è quella figura che il tribunale mette al fianco di un soggetto privo di autonomia per menomazione psichica o infermità fisica, non più nelle condizioni di badare ai propri interessi.

Nella Marca, nel giro di un anno, è aumentato del 15% il numero di persone che si sono rivolte alle Acli per ottenere questo tipo di servizio, attivando la procedura di nomina. Tra le motivazioni soprattutto la demenza senile del soggetto beneficiario, l'Alzheimer o un tumore. Per far fronte alle esigenze di informazione e orientamento delle persone, le Acli di Treviso portano ora il servizio anche in altre due sedi: a Conegliano (in via C. Battisti 5/D) e a Oderzo (in piazza del Foro Romano 4). Resta aperta e operativa la sede di Treviso in viale della Repubblica 193/A.

“Abbiamo voluto dare una risposta precisa secondo lo stile che ci contraddistingue" -  spiega Alessandro Pierobon, presidente delle Acli provinciali di Treviso -  "tutto orientato verso la concretezza nel sociale, con l’attivazione di questo servizio informativo, di consulenza e accompagnamento. Tale opportunità si aggiunge alle attività ormai collaudate che da tempo registrano un buon riscontro da parte degli utenti”.

L’amministratore di sostegno ha proprio il compito di gestire il patrimonio della persona a lui affidata, di sbrigarne le commissioni burocratiche e le pratiche assistenziali. Rappresenta, di fatto, un modo per salvaguardare la persona fragile, dando la possibilità concreta di tutelare anziani non autosufficienti, portatori di handicap fisici o psichici rilevanti, tossicodipendenti, alcolisti, coloro che hanno dipendenza da gioco d’azzardo e chi è incapace per altri motivi di provvedere a se stesso.

Alle Acli vengono fornite le informazioni sull’avvio del cosiddetto “ricorso”, l’iter per assumere il ruolo di amministratore di sostegno. Si ha la possibilità di essere seguiti in tale procedura fino al raggiungimento della nomina, dopo la quale l'associazione offre assistenza nella redazione e presentazione del rendiconto periodico, della relazione finale e negli altri atti ordinari che l’amministratore di sostegno è tenuto ad assolvere. Al servizio di Amministratore di sostegno si accede su appuntamento telefonando in orario di ufficio al numero 0422 56340 o scrivendo una mail a ads.aclitv@gmail.com.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Roberto Grigoletto

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×