30 maggio 2020

Vittorio Veneto

Attentato al Municipio, indipendentisti si dichiarano estranei ai fatti

Indipendenza Veneta: "Mai sentito il gruppo I Love Venethia. Azione da condannare"

| Stefania De Bastiani | commenti |

immagine dell'autore

| Stefania De Bastiani | commenti |

Attentato al Municipio, indipendentisti si dichiarano estranei ai fatti

VITTORIO VENETO - “L’indipendenza veneta va raggiunta attraverso un percorso pacifico, legale, democratico, che abbiamo già intrapreso e ogni azione di questo tipo va condannata”. Prende le distanze dalla rivendicazione venetista dell’attentato al municipio di Vittorio Veneto il gruppo Indipendenza Veneta. Il referente di zona, Juri De Luca, tiene a precisare che “queste azioni possono solo far male all’indipendentismo: sono azioni illecite che hanno il solo scopo di danneggiarlo”.

 

Dunque il secidente gruppo “I love Venethia” potrebbe essere qualcuno che vuole danneggiarvi?

“Non possiamo fare alcuna supposizione in merito, certo è che nessuno di noi ha mai sentito nominare questo ipotetico gruppo...”

 

Gli indipendentisti veneti si dichiarano estranei ai fatti: alle molotov e alla lettera imbucata nella cassetta del vicedirettore di OggiTreviso Pietro Panzarino: “L’indipendenza veneta non si raggiunge con azioni illecite - riferisce Juri De Luca - ma con un percorso pacifico e democratico quale è il referendum su cui da tempo ci stiamo concentrando”. “Speriamo che le indagini portino a scovare il colpevole – conclude Juri - e che la faccenda si risolva il prima possibile.”

 

Con De Luca concorda lo storico esponente dell'indipendentisimo veneto Gianluca Busato: “La sigla I love Venethia che appare in una lettera recapitata al vicedirettore di Oggi Treviso in realtà non è mai stata utilizzata prima da alcun gruppo - ha dichiato Busato al Serenissima Post -  come molti osservatori hanno fatto notare". E anche Busato, come De Luca, sottolinea la linea pacifica degli indipendentisti: "Gli indipendentisti veneti non si fanno certo deviare dal proprio percorso pacifico e civico per l’indipendenza del Veneto, ben rappresentato dal progetto moderno di Plebiscito.eu, l’organizzazione che ha saputo portare la questione veneta all’attenzione del mondo intero. Il nostro percorso, nato dalla rete, si basa sull’utilizzo degli strumenti della modernità, l’economia, con la creazione di moderne business community che portino in Veneto i benefici del venture capital, e la tecnologia, con la realizzazione di uno stato veneto libero e digitale”.

 

 



foto dell'autore

Stefania De Bastiani

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×