26 ottobre 2021

Castelfranco

Asolo torna ad animarsi con la cultura: al via la XVII edizione del Festival internazionale Giovanile

Alle 18.30 a Palazzo Beltramini con l'inaugurazione della mostra "Madri e padri fondatori dell'unione Europea"

| Maria Elena Tonin |

immagine dell'autore

| Maria Elena Tonin |

Bruno Giuranna

ASOLO - Già da ieri, Asolo si è tinta di rosso e in occasione della XVII edizione del Festival internazionale Giovanile, si è vestita a festa. Inizia stasera il primo dei due fine settimana che Gioie musicali edizione 2021 dedica alla città della Duse. Alle 18.30 a Palazzo Beltramini con l'inaugurazione della mostra "Madri e padri fondatori dell'unione Europea" dedicata alle 8 donne e ai 13 uomini che l'hanno ispirata. Si prosegue sabato, sempre alle 18.30 in Villa Freya con lo spettacolo di Paola Favero, "Il mistero dei suoni scomparsi" adatto a tutte le generazioni. Favero alpinista e forestale, già comandante del Reparto carabinieri per la Biodiversità di Vittorio Veneto, attraverso il racconto della montagna. con le sue leggende e gli esseri fantastici che la popolano, parla di cambiamento climatico. Con lei, Nelso Salton, attore e musicista e Damiano Fina, danzatore.

 

San Gottardo, a partire dalle 21.00, sarà invece la suggestiva cornice del concerto di Bruno Giuranna, accompagnato da Maddalena Adamoli, viola; Riccardo Baldizzi, violoncello; Giacomo Mengardi, pianoforte; Giulia Scudeller e Claudia Irene Tessaro, violini.  A Giuranna il premio Gioie Musicali 2021. L'artista, gloria musicale italiana di fama internazionale, rinnova il suo intenso legame con Asolo. Domenica spazio al gusto: alle 11.00 in sala Beltramini un'inedita "degustazione narrata" della Ghisola, dolce asolano che prende nome dall'appelativo dato da D'Annunzio alla sua amata Eleonora e alle 21.00 a San Gottardo un viaggio musicale nella commedia di Dante condotto da Stefano Trevisi e Marina Grasso, con la partecipazione del coro Kalicantus Arte.

I giovani allievi di Gioie musicali

"....A salir le stelle  è il titolo che abbiamo dato a questa edizione" racconta la direttrice artistica Elisabetta Maschio "Ovviamente il riferimento e l'omaggio sono a Dante Alighieri, con l'augurio di lasciarci alle spalle l'incertezza che ha caratterizzato gli ultimi due anni, ma è molto di più di questo: è un invito concreto a guardare sempre all'insù. Noi lo facciamo con le nostre piccole e grandi stelle, che sono i giovani musicisti e i loro Maestri."

Gioie musicali da anni si propone come un potente mezzo di formazione che coinvolge bambini e ragazzi. Si spazia in più generi, con formatori di fama internazionale accuratamente selezionati a appuntament con grandi Maestri che suonano con i ragazzi. Alla base un progetto permanente, LaRé - Orchestra Giovanile La Rèjouissance, composta da ragazzi dai 10 ai 20 anni, dal 2005 una sorta di "piccolo grande miracolo di musica e virtuosismo". Un format premiato da tre medaglie d'argento del Presidente della Repubblicam dall'Alto patrocinio del Parlamento Europeo, oggi sostenuto da una rete di rapporti e collaborazioni consolidate.

Tutti gli appuntamenti sono ad ingresso gratuito, ad eccezione dell'appuntamento in Villa Freya che prevede un biglietto di accesso al giardino di 5 euro. Info: Associazione musicale Musikdrama APS cell. 335.6277756

https://www.oggitreviso.it/tradizionale-dolce-asolano-ghisola-torna-auge-254148

 


| modificato il:

foto dell'autore

Maria Elena Tonin

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×