06/12/2022parz nuvoloso

07/12/2022foschia

08/12/2022molto nuvoloso

06 dicembre 2022

Castelfranco

Asolo, due laboratori artigianali chiusi dai carabinieri per caporalato e sfruttamento del lavoro

Ennesima operazione dei militari dell'Arma: denunciate tre persone

|

|

Asolo, due laboratori artigianali chiusi dai carabinieri per caporalato e sfruttamento del lavoro

ASOLO - I Carabinieri della Compagnia di Castelfranco Veneto, con il personale del Gruppo Carabinieri per la Tutela del Lavoro di Venezia e del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Treviso, nell’ambito di articolata indagine sotto la direzione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Treviso ad Asolo, all’interno di un tomaificio e di un laboratorio tessile, hanno deferito in stato di libertà per i reati di intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro, aggravato, continuato e in concorso, favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, aggravato, continuato e in concorso tre cittadini di origine cinese, due donne ed un uomo.

In concorso tra loro, violando le clausole contrattuali, risultavano aver impiegato 3 operai pakistani e 2 cittadini cinesi, tutti assunti con contratto “part-time”, regolarmente presenti in territorio nazionale, con retribuzione oraria di Euro 3,20, turni giornalieri di 10 ore, senza diritto ai periodi di riposo settimanale e di ferie, in ambienti di lavoro privi dei regolari requisiti di sicurezza e igiene, mettendo loro a disposizione alloggi in precarie condizioni igieniche, ricavati all’interno di locali dei due laboratori, dove davano ospitalità anche a una terza cittadina cinese, irregolare sul territorio nazionale. E’ stato applicato un provvedimento di sospensione di entrambe le attività imprenditoriali, in conseguenza dell’identificazione di 7 lavoratori, dei quali 5 non in regola con le procedure di assunzione e di verificate violazioni in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro. Sono state comminate sanzioni amministrative per complessivi Euro 26.500 e ammende per globali Euro 176.122.

Nell’ambito dell’attività, 11 cittadini pakistani sono stati collocati in strutture protette. Al termine delle rituali formalità, gli arrestati sono stati associati presso le case circondariali di Treviso e Venezia (una donna è stata posta agli arresti domiciliari). 

LEGGI ANCHE

Caporalato ad Altivole, scoprono operai a 3 euro l'ora per dieci ore al giorno

Borso del Grappa, sfruttamento del lavoro e immigrazione clandestina: 41enne arrestata

 


| modificato il:

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×