27 gennaio 2021

Oderzo Motta

Arriva Motta Sweet Home, 26 mini-appartamenti per soggiorni temporanei

Sarà inaugurato a breve davanti all'ospedale riabilitativo: gli appartamenti saranno gestiti da una reception, proprio come un complesso turistico

| Angelo Giordano |

| Angelo Giordano |

il nuovo complesso

MOTTA DI LIVENZA - In via di conclusione il nuovo complesso edilizio “Motha sweet home” (Motha dolce casa).

Sarà un residence turistico con locazioni a breve termine: si potrà abitare da un minimo di una settimana a un lasso di tempo più o meno lungo, ma comunque determinato. Nasce di fronte all'ingresso dell'ospedale riabilitativo di Alta Specializzazione: servirà potenzialmente gli eventuali lavoratori dell’ospedale, i familiari dei pazienti o altri lavoratori.

Sono 26 appartamenti da circa 60 metri quadri messi in vendita singolarmente. Per sua natura, l'ospedale riabilitativo svolge la sua funzione per i pazienti che permangono nella struttura sanitaria per periodi più o meno lunghi. Per seguire appunto delle terapie riabilitative. Pertanto oltre agli alberghi c'era la necessità di una struttura che a turno riuscisse a mettere a disposizione appartamenti per un periodo di tempo determinato. Da qui l’idea di Luigi Marson, imprenditore della mottense Marson Costruzioni.

«L’idea - spiega - è realizzare una serie di mini appartamenti non solo per i familiari dei pazienti. Ma anche per le tante persone che lavorano a Motta e dintorni per un periodo di giorni o settimane, magari un anno. Penso non solo a sanitari ma anche a imprenditori, rappresentanti e altro.

Persone che hanno bisogno di rimanere a Motta qualche giorno, a volte alcune settimane, per lavoro. Abbiamo trovato la disponibilità di un’agenzia immobiliare di Oderzo. Gli appartamenti costruiti saranno venduti singolarmente. Vi sarà però un’unica reception presente sul posto e riconducibile ad un'unica agenzia immobiliare.

Questo perché tutti gli appartamenti saranno dati in locazione al medesimo prezzo. Si tratta di locazioni cosiddette “brevi o turistiche”. Per soggiorni minori di un mese, sarà sufficiente una comunicazione alla Questura, proprio come accade per gli alberghi».
 

 


| modificato il:

Angelo Giordano

Leggi altre notizie di Oderzo Motta
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×