18 aprile 2021

Oderzo Motta

Arriva l'elettrodotto a Salgareda, ambientalisti lanciano l'allarme

"Assemblea pubblica per scongiurare l’inquinamento elettromagnetico"

|

|

la sottostazione elettrica di Candolè

SALGAREDA - Elettrodotto Italia-Slovenia, il comitato chiede un incontro pubblico. II progetto di cui si parla da anni torna in primo piano.

Ieri una nota del comitato Progetto Ambiente di Salgareda. «Lo scorso 9 dicembre è stato pubblicato un avviso della Società Terna SpA nel quotidiano " Il Gazzettino".

Si parla dell'opera elettrica denominata "Interconnector Italia-Slovenia" in corrente continua di 1.000 MW dalla stazione di Salgareda (nella foto) fino al limite delle acque territoriali.

Su questa questione riteniamo necessaria la convocazione di una pubblica assemblea con la partecipazione dell'Amministrazione Comunale e della società Terna per illustrare l'opera in progetto.

Necessario verificare se sia compatibile con i pareri precedentemente espressi dal Consiglio Comunale (che all’epoca si oppose, nda) e dalla Regione Veneto sul notevole impatto ambientale causato dalle strutture previste e dall'estensione dell'area interessata».

Il gruppo conclude: «Sarebbe importante aprire una trattativa con Terna per valutare un processo di interramento delle attuali linee aeree di alta tensione che partono dalla centrale di Via Chiodo - in zona Candolè - e attraversano il territorio per scongiurare l'inquinamento elettromagnetico».

 



Leggi altre notizie di Oderzo Motta
Leggi altre notizie di Oderzo Motta

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×