22 ottobre 2020

Treviso

Arrestato anche l’ultimo pusher del giro di spaccio attivo nella Marca

Il blitz dei Carabinieri ieri sera a Mestre

| Gianandrea Rorato |

| Gianandrea Rorato |

Arrestatoa Mestre l’ultimo pusher di un giro di spaccio attivo anche nella Marca 

TREVISO - Lo scorso 22 maggio 2020 i Carabinieri della Compagnia di Sacile al termine di oltre sei mesi di indagini coordinate da Marco Faion della Procura della Repubblica di Pordenone hanno sgominato un sodalizio criminale dedito al traffico di eroina e cocaina tra Treviso, Pordenone, Venezia e Rovigo.

Nell’occasione fu eseguita un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 5 persone, nel corso delle indagini erano già state arrestate 8 persone (un'altra venne arrestata durante le perquisizioni).

Furono sequestrati 70 grammi di cocaina, 50 di eroina, 12 pastiglie di mdma, 400 millilitri di metadone, 500 pastiglie di sostanze psicotrope, 6.000 euro in contanti provento di spaccio, telefoni cellulari, bilancini di precisione, sostanze da taglio e materiali per il confezionamento. Vennero segnalati alle competenti prefetture oltre 60 consumatori di droga.

Tra i destinatari dell’ordinanza di applicazione di misura cautelare in carcere emessa dal GIP vi era anche un 22 enne nigeriano, reso irreperibile e da allora ricercato.

I militari della stazione di Aviano (PN) dopo quasi due mesi di pazienti ricerche sulle piazze dello spaccio di Padova e Mestre, ieri in serata lo hanno localizzato ed arrestato a Mestre, in via Piave.

L’extracomunitario irregolare sul territorio era in compagnia di altri cinque connazionali.

Con l’arresto di ieri sera a Mestre sono stati raggiunti tutti i destinatari del provvedimento cautelare emesso dal GIP ma le indagini per individuare ulteriori fornitori di eroina nel Pordenonese non sono terminate.
 

 



Gianandrea Rorato

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×