29/09/2022possibili temporali

30/09/2022pioggia debole

01/10/2022parz nuvoloso

29 settembre 2022

Castelfranco

Approvato il progetto di fattibilità per la pista ciclopedonale lungo via Trento Trieste a Vedelago

La giunta comunale ha approvato il progetto per un collegamento di 2,5 chilometri tra Cavasagra, Fossalunga e Carpenedo.

| Leonardo Sernagiotto |

immagine dell'autore

| Leonardo Sernagiotto |

pista ciclabile Vedelago

VEDELAGO – Il Comune di Vedelago è al lavoro per potenziare e favorire la mobilità sostenibile, in particolare il traffico ciclopedonale. Con l’ottica di sfruttare i fondi messi in campo dal PNRR e partecipare ai relativi bandi, la giunta ha approvato il progetto di fattibilità tecnica ed economica per realizzare una pista ciclopedonale lungo via Trento-Trieste.

L’opera servirà, in particolare, a mettere in sicurezza di via Trento-Trieste che collega le frazioni di Cavasagra e Fossalunga e permette anche il collegamento con Carpenedo, mediante la realizzazione di una pista ciclo-pedonale di circa 2,5 chilometri, per un costo complessivo previsto di 2.3milioni di euro.

Dichiara il vicesindaco, Marco Perin: “La proposta di quest’opera era stata raccolta e condivisa dal consigliere residente a Cavasagra, Nicola Cavasin, che si era fatto portavoce delle istanze del territorio segnalando l’importanza di mettere in sicurezza un tratto frequentato da ciclisti e pedoni. E viste le opportunità e le risorse messe a disposizione in questo ambito dai bandi PNRR, non potevamo non cogliere l’occasione di avviare lo studio per ampliare la rete ciclo-pedonale con un progetto che non riguarda solo una frazione, ma soprattutto per il loro collegamento”.

“Allo stato attuale – prosegue il vicesindaco - è presente una pista ciclo-pedonale che parte da Fossalunga e scende fino alla SR 53, da qui un tratto sterrato collega in sicurezza l’incrocio con via Trento Trieste. Da questo punto per raggiungere Cavasagra non è presente un vero e proprio percorso dedicato alla viabilità debole, ma si deve utilizzare la strada in promiscuità con il traffico veicolare oppure sfruttare le banchine stradali. Il progetto prevede di completare il percorso protetto fino ad arrivare nei pressi di Villa Corner della Regina per collegarsi ai percorsi protetti del centro di Cavasagra”.

Conclude Perin: “Infine, per rendere accessibile e sicura la pista anche nelle ore notturne, è prevista la posa della linea di pubblica illuminazione con l’installazione di un punto luce ogni 30 metri circa con pali bassi e con intensità luminosa bassa così da evitare di creare una fascia luminosa nel territorio che provoca problemi alla fauna notturna”.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Leonardo Sernagiotto

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×