02 marzo 2021

Treviso

Anche Treviso avrà le sue pietre d'inciampo per ricordare le vittime della Shoah

Il voto unanime del consiglio comunale alla mozione presentata dai consiglieri di opposizione

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

 Pietre d’inciampo

TREVISO - Anche Treviso avrà le sue pietre d’inciampo in memoria dei deportati della seconda guerra mondiale. Ieri sera, 27 gennaio, giorno della Memoria, il consiglio comunale, svoltosi in modalità streaming, ha approvato all’unanimità la mozione riguardante l’introduzione di queste placche commemorative nel territorio comunale, presentata dai consiglieri Stefano Pelloni (capogruppo Pd) e Antonella Tocchetto (Pd), Vittorino Benvenuti e Gian Mario Bozzo della Lista Manildo, Maria Buoso e Franco Rosi di Treviso Civica.

Le pietre d’inciampo sono piccoli monumenti alla memoria, delle dimensioni di un sanpietrino, ricoperti di ottone e incastonati nella pavimentazione urbana di fronte alle abitazione delle vittime delle deportazioni nei campi di concentramento, ma anche lungo strade o piazze. Ogni pietra d’inciampo ha inciso sopra il nome, l’anno di nascita, giorno e luogo di deportazione e, se c’è, la data di morte delle vittime della persecuzione nazi-fascista. Devono il loro nome proprio al loro obiettivo di "far inciampare" i passanti e ricordare loro cosa è successo proprio in quel punto della cittа In Europa ne sono state installate oltre 80.000 a ricordare migliaia di vittime per estirpare odio e violenza.

Ora la giunta di Treviso, con la collaborazione di un ristretto comitato scientifico di cui faranno parte l’Istresco, rappresentanti della società civile e consiglieri di maggioranza e opposizione si impegnerà a scegliere il luogo più adeguato all’installazione.

L’iniziativa è partita nel 1992, dall’artista tedesco Gunter Demning che posò i primi blocchetti a ricordo di ebrei, zingari, omosessuali e dissidenti vittime del nazismo.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×