14 luglio 2020

Treviso

Allarme a Ca' Sugana, il sindaco Conte: "Io non ho paura e vado a testa alta"

Il primo cittadino di Treviso: "Solidarietà nei confronti dei nove dipendenti comunali. Per colpa di qualche pazzoide dovranno osservare particolari protocolli sanitari"

|

|

Mario Conte

TREVISO - "Io non ho paura e vado a testa alta". Queste le prime parole del sindaco di Treviso Mario Conte dopo l'episodio della busta contenente polvere bianca recapitata all'ufficio Protocollo del Comune questa mattina.

Il primo cittadino commenta: "Un gesto intimidatorio ma isolato, probabilmente da parte di qualcuno che non condivide le mie idee. Era già successo l’anno scorso, con la stessa firma e la scritta “The End” anziché “Twin Towers”.

E ancora: "Sono dei pazzi fanatici che fanno perdere tempo al sistema e distolgono le forze dell'ordine da attività più importanti con azioni poco utili e poco dignitose".

Conte continua: "Esprimo solidarietà nei confronti dei dipendenti comunali degli Uffici Protocollo e Spedizioni che, per colpa di qualche pazzoide, dovranno osservare particolari protocolli sanitari e di sicurezza". 

"Massima fiducia nei confronti del lavoro delle Forze dell’ordine che sono intervenute prontamente e ora cercheranno di far luce sulla vicenda. Io non ho paura e vado avanti a testa alta. Sono episodi isolati, di qualche fanatico e che
lasciano il tempo che trovano. Ho una grande serenità e una ragione in più per andare avanti”.

I dipendenti comunali controllati sono in tutto 9 (4 in protocollo, 4 messi, un dipendente dell'ufficio spedizioni). Non sono stati ospedalizzati ma sono state fatte misurazioni e prelievi del caso.
 

 


| modificato il:

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×