10 agosto 2020

Treviso

Albergatrice trevigiana uccisa a Capoverde: 24 anni al colpevole

L'efferato delitto venne commesso sull’isola di Sal Rei, a Capoverde, il 26 novembre dello scorso anno

|

|

Marilena Corrò

TREVISO - Albergatrice trevigiana uccisa a Capoverde: 24 anni al colpevole, il complice è, in pratica, a piede libero.

Marilena Corrò (nella foto), 52 anni, era stata aggredita, picchiata a sangue e gettata ancora viva dentro una cisterna.

Emessa ieri la sentenza del tribunale di Boa Vista (Capo Verde) relativa all’omicidio di Marilena Corrò sull’isola di Sal Rei il 26 novembre dello scorso anno.

Condannato a 24 anni di carcere (e 6.300 euro di risarcimento) G.C, 48 anni, responsabile materiale del delitto.

Ma P.Z., 68 anni, milanese e alla sbarra con l’accusa di aver aiutato il primo ad occultare il corpo della donna, è stato condannato a 2 anni e 3mesi (e 2.700 euro di risarcimento).

Con i benefici di legge è già a piede libero. Dovrà lasciare il Paese entro 30 giorni: non potrà più rientravi per 10 anni.

 

Qui l'episodio
 

 


| modificato il:

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×