08/12/2021molto nuvoloso

09/12/2021pioggia debole

10/12/2021velature estese

08 dicembre 2021

Treviso

Al via le fiere di San Luca, il luna park itinerante più grande d’Italia

72 attrazioni, 28 tra stand gastronomici e i chioschi di dolciumi, per un centinaio di scelte adatte ad un pubblico da 1 a 99 anni

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

Al via le fiere di San Luca, il luna park itinerante più grande d’Italia

TREVISO - Come da tradizione millenaria anche ieri, primo venerdì del mese, Prato della Fiera si è trasformato nel più grande luna park itinerante d'Italia. Quest’anno le Fiere di San Luca ospitano 72 attrazioni 28 tra stand gastronomici e i chioschi di dolciumi, per un centinaio di scelte possibili adatte ad un pubblico da 1 a 99 anni.

“Abbiamo le giostre più belle, alcune arrivate quest’anno per la prima volta - spiga Corrado Carpentieri, presidente dell’associazione Antiche Fiere di San Luca. Prato della Fiera è uno spazio contenuto quindi l’area per ospitare le giostre non può essere ampliata, ma ogni anno abbiamo una lunga lista. Tutti vogliono portare qui la propria attrazione: la fiera resta un punto di riferimento, in tema di luna park, per tutto il Nord Italia”. E ieri, fin da metà pomeriggio si sono formate lunghe file di ragazzini davanti alle giostre in attesa di provare il brivido della velocità, dell’altezza o di essere sospesi nel vuoto.
Quest’anno sono ben 67 mila i biglietti omaggio distribuiti a tutti i bambini e ragazzi delle scuole materne, elementari, medie di Treviso e dei comuni limitrofi che potranno utilizzare mercoledì 9 e 16 ottobre, dalle 15 alle 20.30, nelle giornate interamente dedicata agli studenti.

Ieri poco dopo le 16.30 l’inaugurazione ufficiale, con il taglio del nastro da parte del vicesindaco Andrea De Checchi, l’assessore alla Scuola Silvia Nizzetto e i rappresentati delle fiere, accompagnati dalla banda musicale di Zero Branco e dal gruppo majorette del Circolo Villeneuve.

Poi il tradizionale giro sulle giostre per le autorità. Soft quello sulla giostra panoramica per il vicesindaco De Checchi, accompagnato dall’assessore Nizzetto e dai consiglieri comunali Antonella Tocchetto, Franco Rosi, Riccardo Barbisan, Giuseppe Basso e Matteo Marin. Decisamente più adrenalinica la prova del Booster che hanno affrontato l’assessore Nizzetto con i consiglieri Barbisan e Basso. Seduti e imbragati su sedili che lasciano i passeggeri “gambe all’aria”, i passeggeri vengono sollevati in aria da un grande braccio meccanico che gira a 360 gradi, agganciato al centro da un perno che effettua rotazioni, cambi di direzione e inversioni.

Tra le attrazioni più amate dai grandi c’è anche il pendolo frontale che spara in alto le persone all’interno di una sfera trasparente. La Starflyer, una sorta di giostra a catene, portata però su una torre di 30 metri, per provare il brivido di volteggiare nel vuoto. Solo per chi non soffre di vertigini e la trottola twist con seggiolini che subiscono improvvisi cambi di direzione e velocità.

Le novità di quest’anno sono tre e tutte dedicate alle famiglie e ai più piccoli. Per la prima volta a Treviso il Big Bamboo, un percorso avventura tra labirinti, acqua e sorprese, adatto a tutta la famiglia, lo Spinning Coaster, una mini montagna russa e il Percorso Vita Sospesa con piccoli ponti tibetani, funi e scalette. Ma alle fiere di San Luca non sono solo le giostre ad attirare il pubblico sempre più numeroso, tanti i chioschi presenti con prelibatezze alimentari: dall’immancabile frittella alle caldarroste, allo zucchero filato, oltre allo stand gastronomico ispirato alla tradizione con l'oca, le trippe, la pasta e fagioli, il pasticcio di radicchio e gli immancabili folpetti con il sedano.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×