01/12/2021sereno

02/12/2021pioggia debole

03/12/2021poco nuvoloso

01 dicembre 2021

Castelfranco

Al Centro Don Paolo Chiavacci di Pieve del Grappa, la mostra sull'enciclica "Laudato sì" di papa Francesco

Il primo evento della rassegna organizzata dalla Commissione diocesana di Pastorale sociale e Salvaguardia del Creato

| Maria Elena Tonin |

immagine dell'autore

| Maria Elena Tonin |

Centro Chiavacci inaugurazione mostra

PIEVE DEL GRAPPA - Il tempo del creato, quattro eventi per capire e agire sull'emergenza ambientale. Il primo evento della rassegna organizzata dalla Commissione diocesana di Pastorale sociale e Salvaguardia del Creato, si è svolto lo scorso primo settembre al Centro Don Paolo Chiavacci di PIeve del Grappa, con la mostra che illustra con parole e immagini l'enciclica "Laudato sì" di papa Francesco. Il Centro Chiavacci rimane un luogo molto amato e frequentato, in cui "agire" l'ecologia in modo concreto, ma anche un luogo dove far riposare il cuore e curare le ferite. "Una terra pulita è figlia di un cuore pulito" è il motto di Don Paolo Magoga, direttore del centro di spiritualità. I 24 pannelli della mostra sono all'aperto e rimarranno in esposizione per quanti saliranno al Centro. 

"Il tesoro di questa casa, un luogo amato da molti" ricorda Don Paolo "è proprio ciò che sta fuori: il cielo stellato, i prati, le diverse specie di animali e piante, la storia raccontata attraverso le rocce: in ogni angolo è possibile sentire il cantico delle creature. Don Paolo Chiavacci, il fondatore del centro, ha profeticamente anticipato i temi dell’enciclica e il  valore del rispetto per l'ambiente. "

"I giovani quando vengono qui, vivono un'eserienza che gli resta dentro e continuano poi a frequentare il centro per tutta la vita" sottolinea Francesco Chiavacci Lago, nipote del fondatore Don Paolo  "il centro è una realtà complessa, che ha bisogno di tante persone e con tante cose da fare, dentro e fuori del centro." .

Come ha detto il vicario generale della Diocesi, Don Giuliano Brugnotto, al Centro Chiavacci non solo si studia la natura, ma si fa esperienza in mezzo alla natura. Il bosco della Casa ha recentemente acquisito il certificato PEFC (Programme for Endorsement of Forest Certification schemes, cioè il Programma di Valutazione degli schemi di certificazione forestale) a seguito della positiva valutazione nella gestione del gruppo Veneto Foreste. "Un riconoscimento alla sua gestione forrestale sostenibile" spiega Fabio Cogo, esperto di pianificazione e gestione forestale "In concreto significa che all'interno del bosco vengono fatte delle attività con requisiti di biodiversità, tutela del patrimonio, tutela delle persone, coinvolgimento delle persone che vivono nel territorio. Il bosco fornice inoltre legna da ardere di cui è certa la provenienza, sempre nell'ottica della sostenibilità."

L’iniziativa “Il tempo del Creato” 2021 è organizzata dalla Commissione diocesana di Pastorale sociale e Salvaguardia del Creato in collaborazione con il Centro “Don Paolo Chiavacci”, l’associazione “Incontri con la Natura”, la “Fondazione Opera Monte Grappa”, la “Comunità Laudato sì” di Treviso, la parrocchia di Cornuda e il Gruppone Missionario. Ha partecipato al primo evento la Filarmonica di Crespano del Grappa.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Maria Elena Tonin

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×