22 giugno 2021

Treviso

Agriturismi della Marca in ginocchio: nel 2020 persi 7 clienti su 10

Elisa Mion di Agriturist Treviso: "Ora Green Pass e solida campagna vaccinale per ripartire e accogliere i turisti"

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

agriturismo

TREVISO - La pandemia ha messo in ginocchio anche gli agriturismi trevigiani. Nella Marca si contano oltre 300 agriturismi, il numero di strutture più elevato della regione che ne conta 1500.

“Nel 2020 le perdite di fatturato sono state di oltre il 60%, mentre gli ospiti negli agriturismi sono diminuiti del 70%, passando dai 318 mila del 2019 a circa 98 mila”, spiega Elisa Mion, presidente di Agriturist Treviso. “Per non parlare di tutti i dipendenti e collaboratori a cui abbiamo dovuto rinunciare, considerato il lungo periodo di chiusura”.

Ora il settore, alle porte di una nuova stagione, guarda con fiducia all’introduzione del Green Pass per ripartire in maniera definitiva. “Se accompagnato da una campagna di vaccinazioni dall’andamento solido, è una misura positiva, che penso ci permetterà finalmente di tornare a lavorare con i ritmi del periodo pre-pandemia”, commenta Mion.

“Ora che la campagna vaccinale sembra aver finalmente trovato pieno ritmo, è necessario che le nostre aziende non vengano lasciate senza supporto, e che venga pensato quanto prima un piano di promozione del nostro territorio coordinato dalle istituzioni: le nostre strutture sono pronte ad accogliere di nuovo – nel massimo rispetto di tutte le disposizioni anti contagio – turisti da tutta Italia e da tutto il mondo, amanti delle bellezza del nostro territorio”.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×