28 novembre 2020

Treviso

Aeroporto Canova, la fine di un sogno

Enrico Marchi in Comune a Treviso per informare sullo stato di salute dell'aeroporto

|

|

Aeroporto Canova, la fine di un sogno

TREVISO - Parla Enrico Marchi, il presidente di Aertre. Al sindaco di Treviso e ai consiglieri comunali, che lo hanno invitato ieri sera a raccontare come vanno le cose all’aeroporto, ha replicato di “non aver risposte”. Di certo, ha assicurato: “Il Canova non sarà più quello di prima del Covid”. Immagini da cancellare quelle degli sbarchi dai voli business come le scene degli imbarchi per turismo.

In fumo il business plan da cinque milioni di passeggeri, che il comitato contro l’aeroporto e una parte della politica hanno sempre avversato. Riferiscono che Marchi all’incontro con i rappresentanti del Consiglio comunale si sia tolto più di un sassolino dalla scarpa. Tutta questa preoccupazione adesso che l’aeroporto è chiuso non se la sognava nemmeno quando si trattava di ampliarlo, aumentando il numero dei voli. Nude e crude le conclusioni: si riapre quando la gente tornerà a viaggiare. Tra quanto? Chiedetelo al virus.

Nel frattempo Marchi l’ha intimato a tutti: fare pressione sul ministro Costa perché non bocci per la quarta volta la Via nazionale, sblocchi il master plan e anche i 54 milioni di investimenti. Nel frattempo ci si potrebbe spendere per le opere di mitigazione ambientale e – ha lanciato l’idea il Presidente di Aertre – realizzare la passerella che collega il parcheggio alla stazione. Nella speranza che i passeggeri si ripresentino per davvero ai gates degli arrivi e delle partenze, prima o poi. Perché nel Veneto i due terzi dei turisti si sono volatilizzati senza neanche vedere l’aerostazione. Contenimento anticovid del traffico internazionale e quarantene in Italia e all’estero hanno interrotto un sogno che si andava facendo in grande. Ora è il buio è pesto sulla pista del decollo.

Tommaso Colla

 


| modificato il:

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×