20 ottobre 2021

Treviso

Aeroporto Canova, il Comitato contro l'ampliamento pronto a dare battaglia

“Denunciamo la totale elusione delle opere di mitigazione e compensazione prescritte dalle Commissioni ministeriali"

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

aeroporto Canova Treviso

TREVISO - “Denunciamo la totale elusione delle opere di mitigazione e compensazione prescritte dalle Commissioni ministeriali da oltre 15 anni e che la Legge impone di eseguire”.

Il Comitato Stop ampliamento dell’aeroporto Canova non sta certo a guardare e dopo il via libera allo sviluppo dello scalo trevigiano firmato dal ministro Roberto Cingolani, promette battaglia. “Denunceremo tutte le incongruenze e le violazioni e invieremo ai giornali, ai social e ai media, in totale trasparenza, tutte le argomentazioni e le ragioni che da anni sosteniamo”, annuncia in una lettera aperta il comitato guidato da Giulio Corradini.

“Una città non è l’insieme di interessi economici dove il più forte detta legge; deve essere una città che vuole vivere e prosperare e non soccombere alla miopia di chi intende solo sfruttarla. Noi continueremo a presentare le nostre ragioni e l’elenco incredibile delle inosservanze alle Leggi ed ai Regolamenti che, in tutti questi anni, con la complicità dei vari amministratori locali e delle “Autorità”, si sono accumulate”.

“Chiediamo al nuovo ministro Cingolani del neonato Ministero della Transizione Ecologica con quale giustificazione e con quale logica di transizione potrà firmare il “folle” “Strumento di pianificazione e ottimizzazione al 2030”, che permette violazioni del suo stesso regolamento”, tuona il comitato.

 



foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×