08/12/2022pioviggine

09/12/2022rovesci di pioggia

10/12/2022pioggia debole

08 dicembre 2022

Conegliano

Accordo con i sindacati: Savno alza la soglia Isee per lo sconto in bolletta

Modello Savno unico in provincia di Treviso: nel 2022 avranno diritto ad agevolazioni in bolletta le famiglie con Isee inferiore a 15 mila euro

|

|

savno

CONEGLIANO - Savno mantiene la promessa con i sindacati e i cittadini e innalza a 15 mila euro la soglia Isee per richiedere uno sconto in bolletta. La convenzione è stata firmata lunedì 13 giugno, in occasione del tavolo tra lo stesso gestore dei servizi ambientali della Sinistra Piave e le organizzazioni sindacali Cgil, Cisl e Uil.

 

“Una decisione che prendiamo nel segno della continuità, per essere sempre più vicini alla nostra utenza – ha spiegato a margine dell’incontro il presidente di Savno, Giacomo De Luca – Con questo accordo vogliamo estendere ulteriormente la possibilità di usufruire delle agevolazioni e per riuscirci abbiamo predisposto uno stanziamento di 250 mila euro”.

 

La prima stretta di mano tra Savno e i sindacati risale al 2016 e da allora la convenzione è stata sempre rinnovata. Nel 2021, quando potevano richiedere un taglio della bolletta i cittadini con Isee inferiore a 13 mila euro, le domande accolte sono state 3.160, alle quali è stato riconosciuto mediamente uno sconto del 50 per cento sulla quota fissa della tariffa, per un totale complessivo di 200 mila euro messo sul piatto da Savno.

 

Gli utenti interessati certificheranno la propria situazione Isee nei Caaf autorizzati, i quali trasmetteranno direttamente a Savno la documentazione richiesta, compresa di domanda per la richiesta di riduzione e di anagrafica dell’utenza, per consentire il caricamento informatizzato della procedura. Toccherà a Savno, quindi, provvedere al conguaglio a favore degli aventi diritto nella prima fattura utile relativa all’anno di riferimento. OT

 



Leggi altre notizie di Conegliano
Leggi altre notizie di Conegliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×