02 aprile 2020

Treviso

Accerchiato e derubato dalla gang, il giorno dopo uno dei ladri quasi gli stacca il labbro a morsi

La vittima l'aveva riconosciuto. La polizia è riuscita a denunciare uno degli aggressori, si indaga per risalire agli altri

| Matteo Ceron | commenti |

immagine dell'autore

| Matteo Ceron | commenti |

polizia

TREVISO – Avevano accerchiato e minacciato con una catena un trevigiano per rubargli la bicicletta, poi quando il giorno dopo la vittima ha riconosciuto uno di loro quest’ultimo gli è saltato addosso mordendogli un labbro fin quasi a staccarglielo.

La rapina era avvenuta lo scorso 20 febbraio, ora un nigeriano di 36 anni è stato denunciato dalla squadra mobile e si continuano a cercare i complici.

 

In base a quanto riscontrato dai poliziotti, l’uomo, insieme ad altri quattro stranieri in corso di identificazione, aveva partecipato al furto di una bici ai danni di un trevigiano: quest’ultimo era stato intimidito e minacciato con una catena da un componente del gruppo e poi erano riusciti a fuggire portandosi via la bici.

 

Il giorno successivo la vittima ha riconosciuto il 36enne nigeriano, un frequentatore di una sala scommesse che si trova nei pressi del luogo in cui era stato rapinato, ed ha richiesto spiegazioni allo straniero, il quale, vistosi messo alle strette, dopo avergli urlato contro per spaventarlo, gli è saltato addosso mordendogli il labbro provocandogli delle serie lesioni.

 

I poliziotti, intervenuti subito dopo, lungo la strada hanno recuperato un cellulare che poi si è scoperto essere quello dell’aggressore.

Il 36enne è stato quindi identificato e denunciato per rapina in concorso e lesioni personali. Sono tuttora in corso indagini per risalire ai complici.

 



foto dell'autore

Matteo Ceron

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×