04 giugno 2020

Volley

A3 / Motta supera San Donà senza pubblico

Nel palazzetto dello sport di Noventa di Piave i biancoverdi, tra i pochissimi a giocare ieri, vincono al tiebreak davanti agli spalti vuoti per l'emergenza Coronavirus

Volley

il palazzetto vuoto

NOVENTA DI PIAVE - Motta vince il derby veneto nel palazzetto di Noventa di Piave contro l'Invent San Donà ma in un clima mai visto prima. Il match, infatti, è andato in scena a porte chiuse, come da disposizioni del Dpcm.

In campo per la formazione di casa coach Totire schiera: Sladecek al paleggio e Bellei opposto, Margutti e Cristofaletti le bande, Cioffi e Palmarin i centrali, Santi libero.

Gli ospiti di coach Lorizio rispondono con: Visentin in regia e Albergati opposto, Gamba e Pinali le bande, Basso e Moretti al centro, Lollato libero.

L’avvio d’incontro parte nel migliore dei modi, con l’Invent subito avanti grazie al muro di Cristofaletti che porta il tabellino sull’ 1-0. A raddoppiare il punteggio ci pensa quindi l’ace di Sladecek 2-0. La reazione dei biancoverdi non si fa attendere ad accorciare il divario e trovare il primo pari 5-5 ci pensano Moretti e Gamba. Il primo set si trascina con l’Invent più volte avanti dopo il pari degli avversari, dopo il 14-14 Palmarin va a segno, Bellei in battuta piazza un ace e Margutti in diagonale allunga al 17-14.

La reazione del Motta arriva con Pinali, segue un ace di Gamba e un muro di Basso che riportano nuovamente il match in equilibrio 18-18. Un buon muro di Cristofaletti riporta avanti i sandonatesi e sul 20-18 coach Lorizio chiama i suoi a raccolta. Il time out avversario sortisce effetti, gli avversari recuperano lo svantaggio e si portano avanti per la prima volta dell’incontro 23-24. Questa volta è coach Totire a chiamare il time out.

Bellei annulla il set ball avversario e poi ci pensa Margutti a piazzare due muri consecutivi che chiudono il set 26-24.

Anche nel secondo parziale i biancoblu partono bene, subito avanti col muro di Cioffi che ferma gli avversari. Il 4-2 e firmato Bellei, che piazza un altro ace. Il muro avversario di Basso riporta poi il parziale in parità 4-4. Il Motta prova il sorpasso sul 5-6 con Gamba, ma il muro di Cristofaletti e due punti consecutivi di Bellei rimettono l’Invent davanti 8-6. Altro break positivo, che mette in mostra la buona prestazione della squadra, è quello del 10-9/14-9 con l’ace di Cristofaletti dai nove metri per il 14° punto. Motta si fa sentire con gamba che piazza due punti con diagonale vincente, 18-14. Sul finale di set sale in cattedra anche Margutti che stoppa tutti al 23-17 e 24-18. Archivia il set quindi Bellei 25-19.

Dopo due set strepitosi, il terzo parziale ha messo in mostra la reazione degli ospiti, partiti fortissimo con un netto 0-4 che costringe Totire a giocarsi il primo time out del parziale. Nulla da fare però per i sandonatesi che continuano a inseguire finché sul 7-12 coach Totire chiama di nuovo a raccolta i suoi. La risposta dei biancoblu è poco incisiva, non basta la buona diagonale di Bellei sul 14-17 a far cambiare marcia ai sandonatesi. Gli ospiti arrivano al set ball 16-24, Palmarini annulla il primo ma Motta chiude e porta a casa il set per i suoi 17-25, riaprendo l’incontro.

Anche il quarto set è sfavorevole ai sandonatesi, sebbene rimanga a lungo in buon equilibrio. Il primo punto va agli ospiti con Moretti, e per agguantare il primo pari 4-4 ci vuole un muro ben piazzato da Cristofaletti. I sandonatesi ci credono e non mollano. Trovano un vantaggio con Sladecek 7-6, ma la gioia è effimera perché Pinali riporta avanti i biancoverdi, trascinandoli a +2 7-9. L’Invent non molla e ritrova il pareggio con Bellei 12-12 e di nuovo sul 17-17. Coach Lorizio prova a spezzare il buon ritmo preso dai sandonatesi e chiama il time out. Di nuovo la mossa è quella giusta e gli avversari passano avanti ancora con Pinali 17-18 che successivamente piazza un ace e ancora un punto vincente 18-21. Questa volta è quindi il turno di Totire a chiamare tutti in panchina. Al ritorno in campo però la situazione resta immutata. Mian manda fuori la battuta 20-23 e Cristofaletti va out 20-24. Il finale porta quindi la firma di Basso 21-25 e si va al tie-break.

Ultimo set in equilibrio precario, non basta il pari di Cioffi 1-1 a suonare la carica, perché Motta si porta avanti con Moretti 1-3 e Totire chiama subito il time out. Si susseguono errori da entrambe le formazioni e il punteggio si trascina al 5-8 con l’inversione di campo che vede avanti i biancoverdi. Pinali va a segno con un altro punto per i suoi 6-9, ma gli fa subito eco Bellei, che prima avvicina i punteggi e poi sfiora il pareggio piazzando l’ace del -1 11-12. Tutta la grinta e la volontà dei padroni di casa però non bastano a ribaltare il risultato, con gli ospiti che arrivano al match ball con Gamba 12-14. Infine, chiude i conti Gamba che con un ace consegna la vittoria al Motta 12-15.

Coach Pino Lorizio: «Vittoria meritata. Bravo tutti, soprattutto chi non ha giocato stasera. Porte chiuse? Una situazione purtroppo forzata. Va da sé che dobbiamo accettarla. A questo punto, se così dev’essere, vorrei che si concludesse il campionato giocando così, senza falsarlo. Senza emergenze dell’ultim’ora che blocchino le partite oppure le posticipino. In queste condizioni credo che il campionato possa finire senza che nessuno possa approfittare di questa situazione».

INVENT SAN DONÁ - HKR MOTTA DI LIVENZA: 2-3
(26-24, 25-19, 17-25, 21-25, 12-15)


INVENT SAN DONÁ: Palmisano n.e., Bomben n.e., Cioffi 8, Favaretto 2, Cristofaletti 11, Sladecek 3, Margutti 21, Mignano, Mian, Bellei 27, Spanò (l) n.e., Palmarin 4, Santi (l). Allenatore: Totire.

HRK MOTTA DI LIVENZA: Saibene, Basso 7, Tonello, Scaltriti 1, Gionchetti n.e., Pinali 23, Visentin 3, Zanini n.e., Albergati 5, Gamba 20, Moretti 7, Lollato (l). Allenatore: Lorizio.

Arbitri: Nava e Usai di Cagliari.
 

 

Altri Eventi nella categoria Volley

Le Pantere confermano Giulia Gennari
Le Pantere confermano Giulia Gennari

Volley

La palleggiatrice romana continuerà a giocare con la maglia dell'Imoco Volley

Le Pantere confermano Giulia Gennari

CONEGLIANO - Altra conferma per l’Imoco Volley 2020/21, si tratta della palleggiatrice Giulia Gennari, 184 cm, nata a Roma il 23 maggio 1996.
 

Foto Il Bisonte Firenze, Fahr al centro con Egonu e Folie
Foto Il Bisonte Firenze, Fahr al centro con Egonu e Folie

Volley

La giovanissima centrale la stagione scorsa è stata un punto di forza del Bisonte Firenze in A1

Colpo Imoco, Fahr in gialloblù

CONEGLIANO - Sarah Luisa Fahr è una delle più promettenti giovani centrali a livello internazionale: è nata a Kulmbach (Germania), da genitori tedeschi il 12 settembre 2001, ma appena nata con la famiglia si trasferisce a Piombino per il lavoro del padre.

Alberini nuovo palleggiatore dell'Hrk Motta
Alberini nuovo palleggiatore dell'Hrk Motta

Volley

Novità di mercato in casa biancoverde. Salutano Visentin e Albergati

Alberini nuovo palleggiatore dell'Hrk Motta

MOTTA DI LIVENZA - Hrk Motta, la cabina di regia nella stagione 2020-21 sarà affidata alle mani di Alessio Alberini, palleggiatore classe 1998 di scuola Treviso con cui ha vinto sei scudetti (e uno con Castellana Grotte).
 

Le società Sportive

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×